I vantaggi della trasformazione digitale che parte dall’HR

La trasformazione digitale è da tempo parte integrante dell’agenda delle aziende di tutto il mondo. È lecito però chiedersi: tra le tante sfere del lavoro e dell’organizzazione aziendale si prestano a un sodalizio sempre più marcato con il digitale, da dove partire nella trasformazione? Senza dubbio dalle Risorse Umane. Ne è convinto Marco Bossi, Group HCM Business Unit Leader and Managing Director Italy di Talentia Software, azienda leader nello sviluppo di soluzioni per la gestione delle risorse umane e finanziarie per le imprese di medie e grandi dimensioni.

In primo luogo perché la funzione HR, spiega Bossi, è trasversale all’intera organizzazione e coinvolge manager e collaboratori; ciò significa che la digitalizzazione HR, una volta intrapresa, introdurrebbe vantaggi che andrebbero a beneficio dell’organizzazione tutta e non solo di una fetta di essa.

I vantaggi della trasformazione digitale, com’è noto, riguardano in primo luogo l’automatizzazione delle attività ripetitive: sgravando le persone dagli impieghi più routinari, esse potranno gestire meglio il resto delle mansioni, dedicando più tempo e attenzione, per esempio, ai processi interni e alle funzioni strategiche. Ma non solo e la pandemia da Covid-19 ha permesso di apprezzare ancor di più le tecnologie in ambito HR.

Il digitale come risposta all’era delle incertezze

Con l’emergenza sanitaria, fa notare Bossi, è emersa la “necessità di gestire i team da remoto, di garantire una performance maggiore e di migliorare l’engagement”. E ancora una volta la digitalizzazione per le Risorse Umane è fondamentale: “La trasformazione digitale dell’HR è un elemento chiave in questo processo, in quanto migliora, per esempio, l’engagement dei dipendenti e le performance complessive”. Non va poi trascurato l’aumento della produttività, stimato secondo McKinsey tra il 20 e il 30% rispetto a uno scenario privo di digitalizzazione, proprio grazie alla riduzione dei costi operativi che essa comporta.

Tuttavia, perché la digitalizzazione HR si riveli efficace, Bossi sottolinea quanto sia importante non confondere mezzi e fini. “Per fare in modo che la funzione HR rappresenti la guida alla trasformazione è di cruciale importanza comprendere che tale trasformazione non è l’obiettivo finale; piuttosto è un modo per crescere, migliorare e focalizzarsi sul raggiungimento degli obiettivi aziendali”.

Questo processo passa inevitabilmente attraverso la tecnologia e l’implementazione di software HR. Conclude dunque Bossi: “È fondamentale scegliere un software flessibile che si adatti ai processi aziendali e ai cambiamenti che influenzano il business”.

digitalizzazione, tecnologie hr, HR, Talentia Software, Marco Bossi


Erica Manniello

Laureata in Filosofia, Erica Manniello è giornalista professionista dal 2016, dopo aver svolto il praticantato giornalistico presso la Scuola superiore di Giornalismo “Massimo Baldini” all’Università Luiss Guido Carli. Ha lavorato come Responsabile Comunicazione e come giornalista freelance collaborando con testate come Internazionale, Redattore Sociale, Rockol, Grazia e Rolling Stone Italia, alternando l’interesse per la musica a quello per il sociale. Le fanno battere il cuore i lunghi viaggi in macchina, i concerti sotto palco, i quartieri dimenticati e la pizza con il gorgonzola.

Tecnologie HR

La cultura del dialogo, potenziare i feedback con la tecnologia

/
La cultura dell’ascolto è un tema centrale della strategia per ...
software digital

Meet Talentia 2021: l’evento di aggiornamento HCM e Finance di Talentia Software

/
Torna Meet Talentia, il consueto appuntamento annuale di Talentia Software ...
intelligenza

Non di sola AI vive il recruiter: il ruolo delle intelligenze multiple

/
Il futuro ruolo del recruiter? Guardare al passato con un ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano