Autore: Gianfranco Rebora

Gianfranco Rebora è Direttore di Sviluppo&Organizzazione, la rivista edita dalla casa editrice ESTE e dedicata all'organizzazione aziendale. Rebora è Professore Emerito di Organizzazione e gestione delle risorse umane dell’Università Carlo Cattaneo – Liuc di Castellanza.
House of Gucci

Il supra-mondo del lusso

House of Gucci di Ridley Scott, liberamente ispirato all’omonimo libro di Sara Gay Forden del 2000, inscena l’omicidio di un giovane imprenditore di terza generazione da parte di due sicari inviati dalla moglie, da cui si era separato. Evento cruciale nel dissolversi della compagine familiare che aveva dato vita a un grande marchio della moda e del lusso. Al di là dell’imprecisione (e forse infedeltà)...

Continua a leggere

Organizzazione

Chi ha paura della cometa?

Per portare temi impegnativi all’attenzione di un grande pubblico è necessario banalizzarli o ridurli al grottesco? Un cast con Leonardo Di Caprio, Jennifer Lawrence, Meryl Streep, Cate Blanchett e pure Ariana Grande, combinato con la diffusione sulla piattaforma Netflix nel periodo natalizio, ha trainato il grande successo di pubblico del film Don’t look up, scritto e diretto da Adam McKay. In...

Continua a leggere

contagio emotivo

Esperimenti sociali tra individualità e gruppo

Non sono pochi i film che hanno messo in scena le sperimentazioni sociali condotte fin dagli Anni 60 del Novecento. I più noti sono probabilmente L’onda (2008) del regista Dennis Gansel e The experiment – Cercasi cavie umane (2001) di Oliver Hirschbiegel. Il primo si ispira a quanto realizzato nel 1967 dall’insegnante Ron Jones in una scuola della California. Il secondo si basa sull’esperimento...

Continua a leggere

Conoscenza

Oltre la privatizzazione della conoscenza

È difficile pensare al futuro del lavoro e delle organizzazioni senza considerare come possono evolvere nel tempo le modalità di produzione, diffusione e utilizzazione della conoscenza. Per questo, il recente libro di Massimo Florio, La privatizzazione della conoscenza. Tre proposte contro i nuovi oligopoli, (Laterza, 2021) ha indubbio rilievo dal punto di vista delle scienze dell’organizzazione....

Continua a leggere

La lezione manageriale delle situazioni organizzative estreme

Chi si interroga, con sconcerto, sul fallimento dell’intelligence americana nel monitorare la situazione in Afghanistan non può non riandare con la memoria ai passi falsi dei servizi di sicurezza in relazione agli eventi connessi all’11 settembre 2001, oggetto anch’essi di narrazioni ben documentate come il libro di Lawrence Wright The Looming Tower, ripreso dalla serie Amazon Prime con lo stesso...

Continua a leggere

Dalla crisi della finanza all’organizzazione come “mondo vitale”

Dopo il cambio di direzione, alla fine del 2009 con il numero 235, la rivista prosegue in una linea di continuità. Si deve però prendere atto di come sia cambiato lo scenario; la crisi della finanza globale, esplosa in modo dirompente nel 2008 con il fallimento di Lehman Brothers e che si è rapidamente propagata in tutto il mondo, ha reso evidente che l’economia reale non sta affatto seguendo i...

Continua a leggere

Gli Anni 2000, dalla strategia di Lisbona alla riflessione sulle competenze

Dal 2000, sempre sotto la direzione di Nacamulli, cessa il legame istituzionale e formale con la Bocconi, ma Sviluppo&Organizzazione non ne risente. Ormai è una rivista ben radicata, sia nel contesto universitario sia in quello della pubblicistica orientata al management e all’azienda. A 30 anni dall’esordio, alla svolta del secolo, le infrastrutture manageriali sono ormai molto più sviluppate...

Continua a leggere

Governare la complessità: gli Anni 80 e 90 e l’apertura interdisciplinare

Una seconda fase della vita della rivista caratterizza gli anni in cui la stessa, con la direzione di Rugiadini e poi di Raoul Nacamulli, assume un rapporto più stretto con l’Università Bocconi. Dal 1977, per un decennio sarà la rivista della Sda Bocconi; successivamente, fino al 1999, del Crora, il Centro di Ricerca sull’Organizzazione Aziendale. Il riferimento più diretto al mondo universitario...

Continua a leggere

Gli Anni 70 e la svolta sistemica: l’impresa si apre alla società

Sviluppo&Organizzazione nasce nel settembre del 1970 come “uno strumento di informazione e orientamento sulla evoluzione del pensiero nella organizzazione delle imprese”. Così almeno lo definisce il Fondatore e primo Direttore, Pietro Gennaro. Il 1970 è un anno cruciale, di svolta. Apre un decennio molto diverso dai precedenti. L’Italia viene dal periodo della grande crescita dell’economia e...

Continua a leggere

La questione organizzativa di chi esercita il potere coercitivo

La vicenda dei carabinieri della caserma Levante di Piacenza sta generando sconcerto e indignazione nell’opinione pubblica. È un caso estremo, che, però, fa parte di una questione organizzativa di grande rilievo che coinvolge le forze dell’ordine in tanti Paesi. La rivista Sviluppo&Organizzazione ne aveva offerto un’analisi nei termini essenziali nella rubrica “Cinema&Romanzi” del numero...

Continua a leggere

Se le istituzioni ‘normalizzano’ la devianza

Il film Sulla mia pelle di Alessio Cremonini ha rivestito un ruolo decisivo nel portare l’attenzione del grande pubblico sulla vicenda di Stefano Cucchi, il giovane deceduto nel 2009 nei giorni seguenti al suo arresto, e quindi su gravi forme di devianza comportamentale che hanno visto coinvolti operatori di pubblico servizio e in particolare di un’istituzione che gode di alto riconoscimento sociale...

Continua a leggere

  • 1
  • 2

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano