pay_gap_donna.jpg

Pay gap e asimmetrie di genere al potere

In Italia, nel 2020, ci troviamo ancora a parlare di disuguaglianze di genere. Sono passati 75 anni dal 30 gennaio 1945, quando nella riunione del Consiglio dei Ministri, come ultimo argomento, si discuteva dell’estensione del voto alle donne. Il suffragio femminile, esteso a tutte le donne sopra i 21 anni tranne che alle prostitute schedate, permise alle donne di votare per la prima volta...

Continua a leggere

Donne al potere, per quanto ancora devono fare notizia?

Ai vertici delle aziende e in politica, sono sempre più numerosi i segnali di una maggiore apertura nei confronti delle donne. Recentemente ha fatto parlare di sé in questo senso Goldman Sachs: la banca d’affari con sede a Wall Street ha reso noto che non accompagnerà più società americane o europee che si vogliono quotare in Borsa se i loro board sono formati solo da maschi. Una questione...

Continua a leggere

donne_lavoro.jpg

Il ruolo delle aziende per colmare il gap di genere

Gli ultimi decenni hanno visto al centro dei dibattiti politici e socio-culturali il tema delle pari opportunità, ma in concreto i risultati sono stati poco significativi; infatti, ancora oggi l’occupazione delle donne rappresenta un motivo di affanno per il nostro Paese. Il dato in sé potrebbe non allarmare: a partire dagli anni Novanta l’occupazione femminile è cresciuta in maniera considerevole...

Continua a leggere

La parola geniale

Ogni anno è così: non facciamo in tempo ad archiviare il dibattito sulla legge di bilancio che siamo già sul palco dell’Ariston. E ogni anno infuriano polemiche di vario tipo, più spesso sul cachet dei presentatori, in tono minore sulla selezione dei cantanti. La formazione della squadra suscita sempre grande interesse, ai presentatori si affiancano ogni anno artisti di ogni tipo: attori, comici,...

Continua a leggere

Il convegno e la rete

Il 2019 si è salvato in corner. Con le nomine dell’ultima ora sono state designate donne illustri in posizioni chiave: oltre a Marta Cartabia alla presidenza della Corte Costituzionale ora anche il Tribunale di Napoli e la Procura di Torino avranno una guida femminile. Linda Laura Sabbatini torna nel suo ruolo di direttrice centrale dell’Istat: il suo lavoro è prezioso e ci restituisce uno sguardo...

Continua a leggere

Fidati di quanto vali

“Definire la spesa per le risorse umane è complesso”. Riporto l’incipit di un articolo della storia di copertina del nostro prossimo numero di Persone&Conoscenze. Mi vien da pensare che un criterio semplice per definire il costo del personale sia sempre stato pagare di più gli uomini e meno le donne. Un principio facilmente applicabile, quasi equo, che tratta tutte le donne in un modo e gli...

Continua a leggere

Le parole per dirlo

La Finlandia ha una guida tutta femminile. La Prima Ministra Sanna Marin, che con i suoi 34 anni è anche la più giovane premier del mondo, guida un governo dove le donne occupano posizioni chiave. Con le Ministre di Istruzione, Giustizia, Interni e la Vicepremier formano la squadra definita delle ‘magnifiche cinque’. Grazie a una politica tesa a contrastare le disuguaglianze, attenta alla crescita...

Continua a leggere

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

2019 © ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano