Categoria: Gestione delle diversità

Gestione delle diversità

Nani

Perché i nani non diventano CEO?

Giorgio del Mare, uno degli indiscussi maestri del Cultural change in Italia, mi ha insegnato a guardare la comunità aziendale con una prospettiva diversa rispetto agli angoli, numerosi, dai quali l’avevo guardata da sempre. L’orientamento della fabbrica al cliente, lo spostamento di fattori apparentemente minuscoli, la semplificazione del lavoro sulla cultura e sugli stili erano il senso poderoso...

Continua a leggere

Libellula

Diverity & Inclusion… ma diverse da chi?

Quando si parla di politiche di sviluppo delle Risorse Umane è sempre più frequente l’utilizzo della sigla D&I, acronimo di Diversity & Inclusion. In linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, uno dei punti fondamentali dell’iniziativa dell’Onu riguarda proprio la valorizzazione delle diversità, in particolare per quanto riguarda la disparità di genere. Ma perché...

Continua a leggere

Donne e tecnologia, la sfida di fare carriera

Le professioniste dell’ambito tecnologico si distinguono per la loro dedizione al lavoro e la loro preparazione, anche in termini di orari. Eppure, per molte di loro ricevere un riconoscimento adeguato in termini di salario e avanzamento di carriera è una sfida. Questo il quadro delineato dallo studio Donne e tecnologia: un’indagine quali-quantitativa, condotto in collaborazione tra l’Università...

Continua a leggere

Insieme per l’empowerment femminile

Insieme si fa la differenza, soprattutto quando si tratta di promuovere l’empowerment femminile. E “Together we can make a difference” è anche il motto del nuovo progetto di sviluppo organizzativo (chiamato FemmesForce) di Solutions30, gruppo europeo che offre soluzioni tecnologiche. Il team si propone di connettere le donne dell’organizzazione attraverso condivisione di esperienze e networking,...

Continua a leggere

Violenza donne

Violenza sulle donne, ripartire dalle nuove generazioni

Filippo Turetta, l’omicida di Giulia Cecchettin, compirà 22 anni il 18 dicembre 2023. A dividerci c’è un anno d’età, il destino della nostra esistenza e poco altro. Giulia 22 anni già li aveva e per sempre li avrà, privata di tutte le possibilità che la vita avrebbe potuto darle dall’atto feroce di Turetta. Questo femminicidio cade, con un tempismo che non fa più notizia, a ridosso della Giornata...

Continua a leggere

inclusione

La diversità è un fatto, l’inclusione è una scelta

In Europa le donne guadagnano circa il 13% in meno rispetto agli uomini. In Italia, la percentuale è più bassa, ma ciò si lega a una minore partecipazione delle donne al mercato del lavoro, tema su cui il nostro Paese rappresenta un fanalino di coda rispetto ai colleghi europei. A spiegarlo è Barbara Imperatori, Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale presso l’Università Cattolica del...

Continua a leggere

Più produttivi con la multiculturalità

La multiculturalità sul posto di lavoro è una questione di business. Se in Italia, in termini di cultural diversity, c’è ancora molta strada da fare, negli Usa l’interculturalità in azienda è un messaggio di portata sociale. Le proteste di massa scatenate dall’omicidio di George Floyd del movimento Black Lives Matter (2020) sono state l’occasione per porre una rinnovata attenzione all’inclusione...

Continua a leggere

Parità di genere

La certificazione della parità di genere è un percorso

La centralità della persona nell’impresa è, oramai, un paradigma diffusamente condiviso. L’interpretazione di questo principio in azienda non sempre, però, avviene in modo spontaneo e, a volte, è richiesta un’evoluzione organizzativa con il ripensamento dei processi. In questo senso, si è tentato di formalizzare e codificare alcune prassi sotto un’unica definizione, quella del Diversity, equity...

Continua a leggere

Grazie dei fiori… ma preferisco un lavoro (e giustamente retribuito)

In Italia una donna su due non lavora e spesso la maternità segna il momento in cui ci si ‘ritira a vita privata’, letteralmente. Secondo gli ultimi dati Eurostat riferiti al terzo trimestre 2022, l’Italia resta fanalino di coda in Europa con il 54,7% delle donne al lavoro tra i 20 e i 64 anni, a fronte del 69,4% nell’Unione europea. Un’indagine dell’Inapp, invece, riporta che dopo la nascita di...

Continua a leggere

Fondazione_ecoeridania

Fondazione EcoEridania Insuperabili, fare del bene oltre al business

Oltre 429mila euro donati e 20 iniziative solidali finanziate, seguendo valori quali l’inclusione attraverso lo sport, la formazione di persone economicamente svantaggiate o con disabilità, la ricerca e la beneficienza. Questi gli obiettivi raggiunti, in un solo anno di attività, dalla Fondazione EcoEridania Insuperabili, realtà del Terzo settore nata a dicembre 2021 dalla sinergia di due omonime...

Continua a leggere

governare immigrazione

Governare l’immigrazione per sostenere l’azienda Italia

I nuovi nati calano, gli anziani aumentano. Quando nel mondo si raggiungono 8 miliardi di persone, in Italia si registrano meno di 400mila nascite in un anno (Istat, 2021). La denatalità è un problema che ha un impatto non solo sulla società, ma anche sulle imprese, che rischiano di trovarsi, fra un paio di decenni, senza personale. Invertire questa tendenza non sarà semplice né, soprattutto, immediato....

Continua a leggere

donna_lavoro

Ma chi l’ha deciso che ci rimette sempre la donna?

Immaginiamo di dare una forma grafica ai percorsi di carriera di uomini e donne in relazione alla variabile della genitorialità. Quella di una mamma sarebbe molto simile a una linea, che parte dritta e svettante verso l’alto, per poi, in corrispondenza della nascita di un figlio (ma probabilmente già dall’annuncio della gravidanza stessa), ridimensionarsi, rallentare la sua crescita, divenire più...

Continua a leggere

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano