Autore: Elisa Marasca

Elisa Marasca è giornalista professionista e consulente di comunicazione. Laureata in Lettere Moderne all’Università di Pisa, ha conseguito il diploma post lauream presso la Scuola di Giornalismo Massimo Baldini dell’Università Luiss e ha poi ottenuto la laurea magistrale in Storia dell’arte presso l’Università di Urbino. Nel suo percorso di giornalista si è occupata prevalentemente di temi ambientali, sociali, artistici e di innovazione tecnologica. Da sempre interessata al mondo della comunicazione digital, ha lavorato anche come addetta stampa e social media manager di organizzazioni pubbliche e private nazionali e internazionali, soprattutto in ambito culturale.

Lavorare quattro giorni allo stipendio di cinque

Dopo le esperienze di Unilever in Nuova Zelanda, di Toyota in Svezia e di Microsoft in Giappone, anche l’azienda di abbigliamento spagnola Desigual ha proposto ai suoi dipendenti (iniziando dalla sede centrale di Barcellona) di lavorare quattro giorni a settimana invece dei canonici cinque, con la possibilità di farne uno in Smart working. La scelta – così è stato spiegato – è stata dettata dall’esigenza...

Continua a leggere

Chi lavora da remoto non fa carriera

Se fino a pochi anni fa in Italia il lavoro a distanza era un modello organizzativo applicato solo in poche aziende innovative, in seguito alla pandemia è stato implementato in tantissimi settori (sia pubblici sia privati). Nonostante il lungo dibattito in corso sul futuro di questa tipologia di lavoro – nella Pubblica amministrazione il Ministro della Pa, Renato Brunetta, ha già imposto il rientro...

Continua a leggere

Le nuove generazioni di leader vanno oltre il potere

In un’era in cui il dibattito sociale, politico ed economico si concentra sempre di più su temi legati alla finanza, alla politica monetaria e al ruolo delle banche come sistema di salvataggio e di rilancio economico, diventa sempre più evidente che la verità vada ricercata verso la necessità di approfondire le origini del capitalismo. Lo sostiene Luis Ferrari Blanco, autore del libro Il procapitalismo....

Continua a leggere

L’Intelligenza Artificiale che potenzia la Candidate Experience

Le persone entrano a far parte delle organizzazioni valutandone la crescita, l’impatto e la cultura organizzativa. Quando c’è una corrispondenza di valori, è più probabile che chi si candida accetti l’offerta di lavoro. L’obiettivo di chi cura il processo di selezione è proprio questo: far sì che i migliori candidati entrino a far parte dell’organizzazione. Ma se a parole sembra tutto semplice,...

Continua a leggere

Brunetta

La Pa che sta con Brunetta boccia il lavoro agile (per il momento)

Il fenomeno del lavoro da remoto in Italia, almeno nel settore privato, sembra ormai irreversibile: alcune aziende usavano parzialmente questa modalità già prima della pandemia, e ora sono passate ad applicarla al 100%. Altre hanno adottato la modalità cosiddetta “ibrida”, cioè con alternanza della presenza tra la sede aziendale e la postazione da remoto. Altre ancora – almeno quelle che hanno potuto...

Continua a leggere

Reputation management for dummies

L’era della trasmissione unilaterale di contenuti – senza curarsi dell’impressione e delle idee del proprio pubblico – sembra essere arrivata alla fine: cosa che risulta evidentissima se solo si osservano le dinamiche relazionali dei vari social network. Occorre lavorare su sistemi che prevedano un feedback istantaneo, nonché strumenti di narrazione collettiva, perché gli utenti non vogliono solo...

Continua a leggere

recruiting

SAP e Qualtrics per l’HR: le tecnologie per assicurarsi i migliori talenti

La trasformazione digitale e la sua accelerazione avvenuta negli ultimi mesi hanno posto l’attenzione sull’esperienza, a vari livelli dell’organizzazione: si parla di customer experience per rendere memorabile il momento dell’acquisto da parte di un cliente; di employer experience per descrivere l’attenzione alle persone che lavorano nell’azienda. Ma prima dell’esperienza di chi è assunto c’è, sempre,...

Continua a leggere

Apprendere il management con la musica

Mauro De Martini ha studiato Filosofia all’Università degli Studi di Milano, interessandosi di Filosofia della Musica e discutendo una tesi sul problema semantico nella musica di J.S. Bach. Dopo gli studi universitari si è occupato di personale e organizzazione aziendale. E così la musica, praticata a livello amatoriale, è diventata per lui un modo di leggere l’organizzazione, mettendo in connessione...

Continua a leggere

Famiglia, manager e tecnologie 4.0: la nuova artigianalità di Paglieri

In qualunque famiglia italiana le parole “Felce Azzurra” o “Paglieri” suscitano ricordi, soprattutto olfattivi. La ragione sta nel fatto che c’è un’azienda, nata nel 1876 ad Alessandria, da un’idea di Lodovico Paglieri, che ereditò una piccola profumeria dal padre che commerciava belletti, parrucche e profumi; avviò, così, la produzione di prodotti a nome Paglieri. Si rivelò un’intuizione geniale,...

Continua a leggere

Per fare vero Smart working serve un nuovo contratto di lavoro

Dopo un anno e mezzo di dibattito sul lavoro da remoto e sullo Smart working, l’idea che questa modalità sia una soluzione emergenziale è ormai superata. Occorre quindi chiarire una volta per tutte che cosa intendiamo con l’espressione “Smart working”, per poi capire come far evolvere i modelli organizzativi in questo senso, anche a livello normativo. Francesco Rotondi, Managing Partner di LabLaw,...

Continua a leggere

Libri di management, le 10 letture consigliate per l’estate 2021

Finalmente è arrivato quel periodo dell’anno in cui la scusa ‘non ho tempo per leggere’ non è più ammessa: la pausa estiva. E quale migliore compagnia di un buon libro per rilassarsi? Ecco i consigli di lettura manageriale del quotidiano Parole di Management per l’estate 2021: 50 anni di sviluppo organizzativo È il cofanetto-raccolta degli articoli più significativi pubblicati da Sviluppo&Organizzazione,...

Continua a leggere

Per tutti, ovunque, comunque: l’accesso al web come diritto

La sfera dei diritti individuali non è più fatta solamente di lavoro, salute e istruzione. Nella percezione collettiva è ormai incluso stabilmente l’accesso a internet. L’accelerazione digitale avvenuta durante il Covid-19, infatti, sembra aver segnato l’inizio della stagione dei “diritti digitali”. Non sorprende allora che per l’86% degli italiani la connettività alla Rete sia ormai da considerare...

Continua a leggere

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano