Autore: Elisa Marasca

Elisa Marasca è giornalista professionista e consulente di comunicazione. Laureata in Lettere Moderne all’Università di Pisa, ha conseguito il diploma post lauream presso la Scuola di Giornalismo Massimo Baldini dell’Università Luiss e ha poi ottenuto la laurea magistrale in Storia dell’arte presso l’Università di Urbino. Nel suo percorso di giornalista si è occupata prevalentemente di temi ambientali, sociali, artistici e di innovazione tecnologica. Da sempre interessata al mondo della comunicazione digital, ha lavorato anche come addetta stampa e social media manager di organizzazioni pubbliche e private nazionali e internazionali, soprattutto in ambito culturale.

La Pubblica amministrazione si accorge che serve l’HR

La Pubblica amministrazione (Pa) va alla ricerca di personale HR. È quanto emerge dal piano di più di 24mila assunzioni previste per il reclutamento nella (Pa) e dai percorsi veloci per il reclutamento di profili tecnici e gestionali, che rappresentano gli obiettivi fissati nel decreto legge approvato il 4 giugno 2021 dal Consiglio dei Ministri. La legge, infatti, ha introdotto misure urgenti per...

Continua a leggere

Affrontare le crisi e imparare dai propri errori

C’è quella di Governo, quella aziendale, quella diplomatica e perfino quella matrimoniale. Parliamo spesso di “crisi”, tanto che è uno dei termini più comuni nel vocabolario dei media degli ultimi decenni, ma non sappiamo davvero quali danni possa creare e soprattutto come uscirne vincitori. È da questa idea che nasce il libro Crisis Therapy (Il Sole 24Ore, 2021), scritto da Andrea Polo, che guida...

Continua a leggere

Prendere una decisione ottimizzando l’attività del nostro cervello

Ogni giorno, prendiamo circa 35mila decisioni. Per quanto ci piaccia pensare a noi stessi come essere razionali, la maggior parte di queste decisioni sono spinte più dalle emozioni che dalla logica. Questo è facilmente comprensibile se si prova a immaginare lo sforzo che altrimenti richiederemmo costantemente al nostro cervello. Chiedendosi come possiamo sfruttare questo nostro modo di ragionare...

Continua a leggere

Il successo di un’azienda trevigiana raccontato dai protagonisti

Came è un’impresa veneta che si occupa di soluzioni integrate pensate per l’automazione, il controllo e la sicurezza di ambienti residenziali, pubblici e urbani. La sua storia imprenditoriale inizia nel 1972 grazie all’intuizione del fondatore Paolo Menuzzo, che l’ha trasformata poi una realtà leader a livello mondiale nel suo settore. Questo percorso è raccontato nel libro I Menuzzo e Came. Una...

Continua a leggere

L’insegnamento nell’era dell’incertezza

Uno degli assi portanti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) presentato dall’Italia alla Commissione europea è la transizione verde e digitale del Paese. Secondo quanto programmato dal Governo italiano, infatti, il 27% dei fondi saranno impiegati nel settore digitale. Il documento prevede sei missioni, che rappresentano aree tematiche strutturali di intervento: la prima è proprio dedicata...

Continua a leggere

La Commissione europea diventa agile. E dimezza gli uffici

Entro 10 anni, la Commissione europea occuperà la metà degli attuali 50 edifici a Bruxelles. L’obiettivo? Favorire il lavoro da casa e adattare gli ambienti rimasti al lavoro agile. Lo ha annunciato il 25 maggio 2021 il Commissario europeo per il Bilancio e l’amministrazione Johannes Hahn nel corso di una conferenza stampa. “La Commissione diventerà più green riducendo le emissioni degli edifici,...

Continua a leggere

Confessioni dell’ingegnere che faceva innovazione in Fiat

Giancarlo Michellone è entrato in Fiat come ingegnere meccanico nel 1966 e ha visto nascere e svilupparsi molte innovazioni rivoluzionarie. Una di queste è l’antiskid (chiamato in seguito Antiblockiersystem o più comunemente ABS): è l’impianto che ha lo scopo di evitare il bloccaggio degli pneumatici in frenata e di ottenere quindi il massimo effetto frenante dell’automobile. E proprio questo sistema...

Continua a leggere

La lezione della pandemia che cambia la formazione

Il clima attuale, complice anche l’incertezza causata dalla pandemia, ha influenzato (e influenza tuttora) in maniera decisa il mondo della formazione. Nasce proprio con l’obiettivo di mettere a valore la ‘lezione’ della pandemia il libro Percorsi di formazione. L’evoluzione dell’offerta formativa per affrontare incertezze ed eventi inattesi (ESTE, 2021), secondo volume della collana ‘Le narrazioni...

Continua a leggere

Comprendere l’approccio ibrido per organizzare il lavoro

La pandemia ha trasformato il lavoro da remoto, comunemente (ed erroneamente) definito Smart working, da pratica ancora in fase di sperimentazione e rivolta a un ristretto gruppo di lavoratori, a una diffusa modalità di lavoro. Secondo recenti ricerche, in Italia le persone che hanno lavorato a distanza nel 2020, in particolar modo nel momento di fase acuta della pandemia, sono state 6,58 milioni,...

Continua a leggere

Eurotech e Alleantia, partnership per semplificare l’Industria 4.0

L’emergenza Covid-19 ha fermato lo sviluppo del mercato dell’Internet of Things (IoT), che negli ultimi anni era molto rapida (+24% nel 2019, +35% nel 2018) a livello mondiale. Secondo recenti ricerche il mercato italiano, però, sta reggendo l’urto della pandemia segnando soltanto una flessione del 3%, in linea con l’andamento registrato nei principali Paesi occidentali (che oscilla fra il -5% e...

Continua a leggere

Utenti di algoritmi o cittadini digitali?

Pur rimanendo materia di studi scientifici, gli algoritmi stanno avendo un impatto enorme sulla vita dell’intera umanità. È ormai impossibile infatti concepire la nostra società senza considerare la presenza dei sistemi digitali e degli algoritmi che li fanno agire. Per evitare che questi siano gestiti solamente da una elite di grandi compagnie digitali – in particolare quelle statunitensi e cinesi...

Continua a leggere

diversity inclusione rifugiati

Formare per includere: cosa fa l’HR per promuovere le diversità?

L’idea di inserire i sottotitoli nelle videochiamate su Microsoft Teams è stata di una Chief of Disability non udente. Lo racconta – con gratitudine – Maria Grazia Zedda, cagliaritana, che lavora come Senior Manager per le Pari opportunità a Londra nella High Speed 2, il progetto di ferrovie ad alta velocità più grande d’Europa. Zedda, parzialmente sorda, in veste di Equality, Diversity & Inclusion...

Continua a leggere

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano