Tag: formazione

Uscire dalla crisi con il re-skilling  

Combattere l’invecchiamento della forza lavoro e far crescere le organizzazioni diventa sempre più necessario; in particolare lo si è capito a seguito della pandemia da Covid-19 che siamo vivendo, in cui crescita e sviluppo del personale hanno assunto declinazione del tutto innovative. E non per nulla, anche una realtà come l’Agenzia nazionale delle politiche attive (Anpal) si sta adeguando al nuovo...

Continua a leggere

Investire, formare, crescere: i vantaggi del Business english

Clienti stranieri, dipendenti in tutto il mondo, voglia di oltrepassare i confini nazionali. Con la globalizzazione è sempre più comune interfacciarsi, nella quotidianità lavorativa, con persone di culture differenti, residenti all’estero o che parlano una lingua diversa dalla nostra. Che sia un viaggio di lavoro, una contrattazione o la necessità di assistere un cliente, è importante sapersi esprimere...

Continua a leggere

Coltivare nuovi talenti in azienda con la Revobyte Academy

Con la pandemia sono aumentati in Italia i giovani inattivi. I cosiddetti Neet, i ragazzi tra i 15 e i 24 anni che non studiano né cercano lavoro e non sono neppure inseriti in un percorso di formazione, nel 2020 sono diventati più del 20% di tutti i loro coetanei italiani. È il tasso più alto a livello europeo, che l’Istat calcola in 2 milioni di ragazzi. Secondo il rapporto trimestrale sull’occupazione...

Continua a leggere

Le morti sul lavoro impongono alle aziende una scelta di valore

Le recenti notizie degli operai morti sul lavoro – come quella di Luana D’Orazio, la giovane stritolata dai rulli di un orditoio di un’industria tessile di Prato – hanno riportato l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema della tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Nel caso di Luana non è ancora dato sapere quali siano state le cause del tragico incidente; dagli organi di informazione...

Continua a leggere

Apprendere le lingue online: una soluzione a prova di crisi

Negli ultimi 12 mesi il mondo si è abituato alla fruizione online di (quasi) tutti i servizi. Dagli acquisti alla didattica dei figli; dal lavoro alla formazione. Tutto si è digitalizzato nel giro di pochi giorni a causa del Covid-19. Un cambiamento già in atto da diversi anni, che la pandemia non ha fatto altro che accelerare. I lockdown che si sono succeduti nel corso dell’anno, infatti, hanno...

Continua a leggere

Formazione pay-for-success, si paga solo se si viene assunti

Le applicazioni sono ancora limitate, ma i risultati sembrano incoraggianti. Per sostenere nella formazione le persone con redditi più bassi e traghettarle verso posizioni professionali più remunerative, da qualche anno negli Stati Uniti esiste un nuovo modello di training per il lavoro. Sono i programmi cosiddetti pay-for-success: gli iscritti pagano il corso soltanto se alla fine della formazione...

Continua a leggere

Milco_Traversa

Fare impresa (anche) per la comunità

La responsabilità sociale di territorio si basa su valori condivisi con gli attori di un contesto locale di riferimento. Per un’organizzazione, essere presente sul territorio significa anche essere portatrice di cambiamento. Le aziende possono operare come facilitatori nel territorio, coinvolgendo la comunità, i suoi valori e le sue persone: un modo per dare il proprio contributo a livello sociale,...

Continua a leggere

Fabio_Palermo

La formazione come coro di voci

Cosa sta succedendo alla formazione? Con il lavoro da remoto e uffici improvvisati, sono minime le possibilità per concentrarsi, tessere relazioni, dialogare: elementi essenziali per pensare ad una formazione intesa come coro di voci. Ciò che stiamo vivendo, infatti, è uno spaccato di realtà che privilegia la formazione in solitaria. Ma è importante che l’apprendimento avvenga insieme, attraverso...

Continua a leggere

PdMTalk_9-4-21

Il lato umano della formazione

Cambia il mondo intorno a noi, ma soprattutto cambia il modo di fare esperienze. E se si modifica la modalità con la quale sperimentiamo la realtà che ci circonda dobbiamo mettere in discussione le modalità di apprendimento. La nuova normalità che si affaccia è un terreno all’interno del quale la conoscenza non si deve tradurre in un meccanico saper fare: la complessità esige varietà per essere...

Continua a leggere

Fare reskilling per cambiare carriera

A frenare il desiderio di mettersi alla prova di fronte a nuove opportunità di carriera è spesso il timore di non essere abbastanza preparati. Molti temono i costi di affrontare un programma di formazione, ma, se ne avessero l’occasione, sarebbero pronti ad apprendere nuove competenze e aggiornare le proprie conoscenze. Secondo una survey commissionata da Lighthouse Labs, società canadese specializzata...

Continua a leggere

Paolo_De_Vincentiis

Formare i dipendenti, l’occasione del Fondo nuove competenze

Per la formazione e la riqualificazione delle risorse, le aziende hanno un nuovo strumento a disposizione. Si tratta del Fondo nuove competenze, un fondo pubblico co-finanziato dal Fondo sociale europeo, nato per contrastare gli effetti economici dell’epidemia Covid-19. Una soluzione alternativa alla Cassa integrazione, che riconosce alle organizzazioni contributi finanziari per l’avvio di progetti...

Continua a leggere

La pandemia ci ha reso più predisposti ad apprendere

Secondo gli esperti, è un effetto della lunga assenza dal luogo di lavoro come lo conoscevamo. Chi è rimasto in sede ha dovuto imparare ad adattarsi alle nuove misure, chi ha lavorato da remoto ha affrontato una trasformazione completa del modo di operare. In entrambi i casi, sembra che la pandemia abbia accresciuto il desiderio di tornare ad apprendere sul campo. Training on the job, appunto. Secondo...

Continua a leggere

  • 1
  • 2
  • 6

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano