Contro corrente

Nord contro Sud. Produttività contro assistenzialismo. Locomotive del Paese contro zavorre improduttive. Difficile contrastare certe dicotomie. Ma contrariamente ai racconti mainstream, nel nostro Mezzogiorno si sono sviluppati poli industriali d’eccellenza, dalla Meccanica all’Aerospazio che, anche grazie al supporto delle accademie locali, competono sempre di più all’interno dei mercati internazionali. Raccontare queste eccellenze e guardare al Sud Italia da una prospettiva meno superficiale e scontata è una nostra responsabilità.

A cura di:

Categoria: Contro corrente

Contro corrente

La crescita del Sud è nelle mani di aziende e istituzioni

Gli ultimi dati Istat parlano chiaro, anche se sono riferiti ancora al 2018: l’ex provincia di Bari, da tempo ormai Città Metropolitana, in quell’anno con 24,6 miliardi è risultata la seconda nell’Italia meridionale alle spalle di quella napoletana per il valore aggiunto di tutti i settori, calcolato a prezzi correnti. Ma non solo, perché si è classificata come la prima provincia/Città Metropolitana...

Continua a leggere

Ilva, proposte per tutelare ambiente, salute e lavoro

Subito dopo l’accordo fra Invitalia e Arcelor Mittal – che vede fra l’altro l’ingresso della finanziaria pubblica nel capitale del soggetto societario che oggi ha in locazione gli impianti dell’Ilva – la Regione Puglia e il Comune di Taranto continuano a chiedere al Governo la sottoscrizione di un accordo di programma per la dismissione dell’area a caldo del Siderurgico o almeno a una sua radicale...

Continua a leggere

Lo Stato torna nell’Ilva, ma a chi giova?

È tornato d’attualità il caso Ilva. Di recente si è analizzato sui media lo stato delle trattative fra il Governo e Invitalia, da un lato, e AM InvestCo Italy-Gruppo Arcelor Mittal, dall’altro, circa il futuro dell’azienda siderurgica: si parla del coinvolgimento di Invitalia nel capitale di AM InvestCo Italy, con quota del 50% per due anni e poi (forse) del 60% a partire dal 2022. Sotto il profilo...

Continua a leggere

Costruire il dopo Whirlpool nel Sud Italia

Dando corso a quanto aveva già annunciato e più volte confermato anche in incontri al Mise, dal 31 ottobre 2020 Whirlpool ha cessato, nel suo sito di Napoli, la produzione di lavatrici a caricamento frontale e lava-asciuga top di gamma, considerata non più remunerativa e in procinto di essere trasferita in altro Paese con costi del lavoro più contenuti. Sino al 31 dicembre 2020, peraltro, i dipendenti...

Continua a leggere

C’è un Sud che innova e produce

Il Mezzogiorno è anche eccellenze e poli industriali. Federico PirroArticolo a cura di Federico Pirro è Docente di Storia dell’Industria nell’Università di Bari e ha insegnato anche nell’ateneo di Lecce Economia del territorio e Giornalismo economico. È autore, fra gli altri, di Grande Industria e Mezzogiorno (1996-2007), con prefazione di Luca Cordero di Montezemolo, (Bari, Cacucci 2008) – cui...

Continua a leggere

Governo_Conte

Perché all’Italia serve un Sud efficiente e ben governato

Il Recovery Fund ci assegna 209 miliardi. L’occasione per non trasformarli in sussidi. Federico PirroArticolo a cura di Federico Pirro è Docente di Storia dell’Industria nell’Università di Bari e ha insegnato anche nell’ateneo di Lecce Economia del territorio e Giornalismo economico. È autore, fra gli altri, di Grande Industria e Mezzogiorno (1996-2007), con prefazione di Luca Cordero di Montezemolo,...

Continua a leggere

Ripartiamo e riprendiamoci il nostro ruolo nel Manifatturiero

Ferve più che mai intenso il dibattito sulla fase 2, sui suoi tempi e soprattutto sulla necessità di linee guida per la piena ripresa del Paese. L’Italia è visibilmente stremata, da Nord a Sud, da un lockdown sui cui caratteri, sulla cui attuazione e sulle cui contraddizioni c’è molto da riflettere nei prossimi mesi, anche per non ripeterne alcuni errori commessi a livello locale ormai evidenti....

Continua a leggere

L’industria italiana (ri)scopre la trazione meridionale

La battaglia frontale contro il Covid-19 è in corso in Italia e a livello mondiale: se da un lato se ne piangono le migliaia di vittime, dall’altro già si incominciano a stimare i danni per l’economia internazionale. Com’è del resto intuibile, gli impatti saranno profondamente differenti per i diversi Paesi e aree geografiche, a seconda della maggiore o minore solidità delle loro specifiche strutture...

Continua a leggere

Petrolio e gas, perché l’Italia non può farne a meno

Finalmente da alcune settimane dai pozzi del giacimento petrolifero Tempa Rossa in Basilicata – su cui operano Total con una quota del 50% e Shell e Mitsui del 25% ciascuna – si stanno estraendo fra i 15mila e i 25mila barili al giorno, anche se a regime se ne dovranno quotidianamente raggiungere i 50mila. Ai primi di febbraio 2020 la Regione e le aziende concessionarie hanno firmato l’accordo che...

Continua a leggere

Piano grandi opere per il Sud, un’occasione italiana

La presentazione avvenuta a Gioia Tauro da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano delle linee del nuovo Piano per il Sud rappresenta un evento di grande rilievo. Senza voler indulgere in alcun modo all’esaltazione della retorica e dell’enfasi degli annunci, possiamo dire che i contenuti del Piano sono sicuramente...

Continua a leggere

impresa_Sud.jpeg

Fare impresa al Sud, luoghi comuni da smentire

La recente indagine svolta anche nel 2019 dalla Fondazione La Malfa sui bilanci del 2017 delle medie imprese – ovvero di quelle da 50 a 500 dipendenti, con un fatturato da 16 a 335 milioni localizzate in tutta Italia – ha evidenziato come la redditività di quelle insediate nel Sud sia in linea con quella delle aziende di eguali dimensioni del Centro Nord. Una conferma, sottolineata giustamente dagli...

Continua a leggere

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano