Nuovi ruoli manageriali in ASSA ABLOY Italia

ASSA ABLOY Italia, leader nelle soluzioni di apertura porte, ha annunciato due nuove nomine: Silvia Pacini è Marketing & Communication Manager per l’Italia e la Grecia; Silvia Bertolucci è Procurement & Supply Chain Manager.

Trentadue anni, una Laurea in Comunicazione Integrata per le Imprese e le Organizzazioni conseguita all’Università di Udine e una solida esperienza maturata nel settore automotive, Pacini ha fatto il suo ingresso in azienda a novembre 2020 ha le idee ben chiare sulla strategia di marketing che intende sviluppare per ASSA ABLOY e per i suoi brand: “Ormai da qualche anno si parla di Human to human. La centralità dell’essere umano è essenziale: dare un valore aggiunto prima di chiedere, creare dei contenuti di qualità che generino un rapporto di fiducia con il cliente, una relazione che, come abbiamo imparato, non termina con l’acquisto, ma coinvolge molteplici aspetti. Ebbene il team di marketing, oggi in ASSA ABLOY a prevalenza femminile, non è tale per scelta di genere, ma per il comprovato riscontro di talento e di skill nel focalizzarsi su questi obiettivi. La mia soddisfazione più grande? Quando un lead si trasforma in cliente ed infine in advocate. Significa che tutti abbiamo fatto un ottimo lavoro.

Trentacinque anni, laureata in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano, Silvia Bertolucci vanta una solida esperienza nel settore Procurement e un Executive Master in Operations and Supply Chain Management conseguito alla Business School del Sole 24 Ore. In ASSA ABLOY Italia dall’ottobre 2019, in poco meno di un anno è stata promossa a un ruolo di maggiore responsabilità: “Essere un ponte tra ASSA ABLOY e l’esterno, interpretare fabbisogni e cercare soluzioni tese sia al miglioramento continuo del rapporto costo/servizio per ASSA ABLOY e i suoi partner, sia alla prevenzione dei rischi insiti in un mercato globale sempre più complesso e incerto: questa è la mission con cui inizio ogni giornata. Non è sempre facile, ma perseveranza, resilienza e consapevolezza di essere in un ambiente in cui competenze e risultati sono premiati senza alcun distinguo di genere, aiutano. Sono gli stessi valori che cerco di infondere giorno dopo giorno al mio team, un team in cui la gender diversity è garantita: le donne superano addirittura gli uomini nelle posizioni white collar, occupando i ruoli manageriali con una grande capacità di ascolto e impegno”, ha dichiarato.

“Nei contesti di business in cui il People Management è basato su competenze e su merito”, ha commentato Alessio Vezzaro, AD ASSA ABLOY Italia, “l’equilibrio tra stili di leadership al femminile e al maschile si crea in maniera naturale. Una cultura aziendale realmente aperta e lungimirante garantisce la creazione di un ecosistema organizzativo sostenibile fatto di benessere e di opportunità. Includere significa sostenere una vitalità culturale che prepara l’organizzazione a gestire l’incertezza delle sfide future. Ho capito la forza della leadership femminile quando mi sono focalizzato a riflettere non tanto sull’attitudine a prendere le decisioni, quanto sulla consapevolezza di saperne gestire le conseguenze, siano esse in linea o meno rispetto alle aspettative: questa naturale prontezza della donna, fa la differenza.”

Silvia Bertolucci, Silvia Pacini, ASSA ABLOY Italia, ASSA ABLOY, Alessio Vezzaro

Belron Italia introduce una nuova funzione aziendale

Belron Italia introduce una nuova funzione aziendale

/
Guidare la trasformazione del concetto di mobilità, focalizzarsi su nuove ...
Alessandro Ippolito diventa Country Manager di Oracle Italia

Alessandro Ippolito diventa Country Manager di Oracle Italia

/
Alessandro Ippolito, già VP Technology di Oracle Italia, con il nuovo ...
Cambio ai vertici di McDonald’s Italia

Cambio ai vertici di McDonald’s Italia

/
McDonald’s Italia ha annunciato un cambio di poltrone. Mario Federico, ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano