Categoria: Ambiente di lavoro

Ambiente di lavoro

Straordinari, flessibilità e aumenti: l’anno di lavoro nella pandemia

Più straordinari, maggiori responsabilità e minore fiducia. A un anno dall’inizio della pandemia, il business as usual è ormai un lontano ricordo: datori di lavoro e lavoratori sono stati costretti a ripensare regole e comportamenti e ad adattarsi a un mondo incerto. Le donne e i più giovani – quelli della Generazione Z, i nati a partire dal 1996 – hanno risentito più di altri degli effetti negativi...

Continua a leggere

Costi e benefici dei vaccini in azienda: convengono davvero?

Il prossimo passo sono le aziende. Nell’aggiornare gli obiettivi della campagna vaccinale in corso, portandolo dai 500mila a 1 milione di vaccinati al giorno, il generale Francesco Paolo Figliuolo, Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, ha indicato la strada: largo a farmacie e aziende, per incrementare il numero di dosi iniettate ogni giorno. Le disposizioni esistono già, almeno sulla...

Continua a leggere

Se anche il Retail punta sul lavoro ibrido

Dopo le tech company, è l’ora dei colossi del Retail. Target, azienda statunitense della Grande distribuzione organizzata, ha annunciato un significativo piano di riduzione degli uffici: nella sola città di Minneapolis, quartier generale della società, gli spazi dedicati al lavoro amministrativo diminuiranno di un terzo con la chiusura del City Center. Il discount va così ad aggiungersi all’elenco...

Continua a leggere

Se l’azienda si prende cura del personal branding

Chi mai oggi riempirebbe il carrello della spesa pescando a caso dagli scaffali una versione qualsiasi del prodotto a cui si è interessati? Nessuno. Chiunque invece cercherà uno specifico brand, da cui ci si aspetta determinate caratteristiche di qualità, prezzo, varietà e via così. La difesa e il rafforzamento del marchio è una necessità per ogni tipo di prodotto, siano essi oggetti o servizi....

Continua a leggere

Influencer e smart worker di tutto il mondo, unitevi

Il nome Mafalda De Simone può non dire nulla. Tiriamo in ballo, invece, Chiara Ferragni, Giulia De Lellis, Gianluca Vacchi, Paola Turani o Mariano Di Vaio: la storia cambia e l’argomento è presto svelato. Stiamo parlando degli influencer. Che, a quanto pare, vorrebbero un sindacato. O almeno lo vorrebbe Mafalda De Simone, che raccogliendo il pensiero di molti suoi colleghi con più o meno follower...

Continua a leggere

Head hunting nella Pa: l’obiettività applicata alle soft skill

I criteri di selezione del personale in una Pubblica amministrazione (Pa) non possono essere uguali a quelli adottati nelle aziende private. A raccontare come il percorso sia particolarmente difficoltoso è stata, durante l’evento Cacciatori di storie – Nuovi scenari per l’head hunting: l’intelligenza umana e l’algoritmo alla ricerca del profilo giusto promosso dalla casa editrice ESTE e dalla sua...

Continua a leggere

La convenienza (per le aziende) di lavorare da remoto

Lavorare da casa, soprattutto durante i mesi di lockdown, ha significato trascorre più tempo davanti al computer. Non è, però, solo il carico di attività ad aver cambiato l’approccio alla professione dei remote worker: sono diminuite le occasioni di promozione, si sono ridotti i giorni di malattia e in genere sono aumentati sopra la media i guadagni. Documentando il passaggio al lavoro da remoto...

Continua a leggere

Amazon e il sindacato che non s’ha da fare

Mentre in Italia si teneva il primo sciopero, negli Stati uniti si preparava la disfatta del primo tentativo di formazione organizzata dei lavoratori Amazon. I dipendenti dello stabilimento di Bessemer, in Alabama, hanno votato contro la formazione di un sindacato, pronunciandosi con 1.798 voti contro e soli 738 a favore. Era la prima volta che in una sede del colosso dell’ecommerce si teneva una...

Continua a leggere

Lo Smart working che fa (del) bene

Make-A-Wish non realizza semplicemente i desideri di bambini meno fortunati. Regala vita: non tutti sanno che ogni sogno regalato dall’organizzazione no profit a un bimbo malato è un ‘sogno strutturato’. E soprattutto, è un sogno lungo. Anzi, lunghissimo. Perché vivere un sogno allunga la vita: ci sono evidenze scientifiche secondo le quali i bambini durante i mesi del progetto, grazie all’entusiasmo...

Continua a leggere

Da recruiter a cacciatori di storie: la nuova selezione del personale

Non basta snocciolare le competenze né citare una dietro l’altra le esperienze lavorative. Cercare lavoro, oggi, spesso significa rimettersi al giudizio degli algoritmi che analizzano il percorso professionale; ma l’intelligenza umana resta, a conti fatti, lo strumento principe dell’head hunting. Perché sono parecchie le cose che restano fuori dal curriculum. Su tutte le numerose soft skill – competenze...

Continua a leggere

Nell’azienda multiculturale il recruiting coinvolge i top manager

ZTE, corporation nata a Shenzhen in Cina nel 1985, fornisce servizi per le telecomunicazioni con soluzioni innovative. Da 15 anni opera anche nel nostro Paese con la divisione ZTE Italia, e sua caratteristica è la fusione dell’impronta manageriale orientale e delle competenze della casa madre con la managerialità italiana. Anna Maria Testa, Corporate Culture and Talent Management, ha raccontato...

Continua a leggere

Dopo i vaccini, Londra dà l’esempio anche nelle riaperture

Il ritmo sostenuto della campagna di vaccinazione e l’allentamento delle restrizioni sugli spostamenti, decise dal Governo britannico di Boris Johnson, stanno avendo effetto anche sui programmi di riapertura di uffici e imprese in Gran Bretagna. Dopo che il suo CEO, David Solomon, aveva definito il lavoro da casa una “aberrazione”, Goldman Sachs si prepara a far rientrare nella sede di Londra centinaia...

Continua a leggere

  • 1
  • 2
  • 9

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano