De’ Longhi, la selezione a supporto della crescita

L’evoluzione della Direzione Risorse Umane in De’ Longhi può diventare esempio di come il cambiamento delle consuete pratiche di un’azienda possa portare la stessa azienda a fare un salto di qualità enorme, partendo proprio dalla selezione del personale: Roberto Ceschin, Direttore Risorse Umane e Organizzazione del Gruppo De’ Longhi, spiega come dal 2006 a oggi l’azienda sia passata da una ricerca di risorse provenienti dalla concorrenza e dai dintorni di Treviso a una selezione di dipendenti più internazionale, istituendo a tutti gli effetti un ufficio HR interno e altamente specializzato.

Nel suo intervento durante l’evento Cacciatori di storie – Nuovi scenari per l’head hunting: l’intelligenza umana e l’algoritmo alla ricerca del profilo giusto (incontro online promosso dalla casa editrice ESTE e dalla rivista Persone&Conoscenze, e di cui il nostro quotidiano è stato Media Partner), Ceschin ha raccontato di come la svolta sia avvenuta grazie alla sostituzione del Direttore Commerciale Estero circa 15 anni fa, quando De’ Longhi aprì per la prima volta la ricerca a figure internazionali diverse.

“Alla fine di quel processo abbiamo assunto un giovane australiano che viveva in Cina e veniva dal mondo dei cosmetici, mettendolo di base a Hong Kong”, svela il manager, sottolineando la netta differenza di questa scelta rispetto alle consuetudini precedenti. “Abbiamo capito l’importanza della diversità tra le persone e della complementarietà delle abilità”, ha continuato Ceschin, raccontando nei dettagli come il recruiting del gruppo si sia aperto alle nuove competenze e alle nuove tecniche di selezione del personale.

selezione del personale, recruiting, De' Longhi


Sara Polotti

Sara Polotti è giornalista pubblicista dal 2016, ma scrive dal 2010, quando durante gli anni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (facoltà di Lettere e Filosofia) recensiva mostre ed eventi artistici per piccole testate online. Negli anni si è dedicata alla critica teatrale e fotografica, arrivando poi a occuparsi di contenuti differenti per testate online e cartacee. Legge moltissimo, ama le serie tivù ed è fervente sostenitrice dei diritti civili, dell’uguaglianza e della rappresentazione inclusiva, oltre che dell’ecosostenibilità.

Gestire la crisi con metodo, apprendere dall’era delle incertezze

Gestire la crisi con metodo, apprendere dall’era delle incertezze

/
Un evento imprevedibile, per modalità e tempistica, che non rientra ...
Autonomia e solitudine, se lo Smart working fa paura

Autonomia e solitudine, se lo Smart working fa paura

/
A un anno di distanza dal primo allarme sullo sbarco ...
Smart working ridotto, la Pa si avvia verso la dimensione ibrida

Smart working ridotto, la Pa si avvia verso la dimensione ibrida

/
Nelle intenzioni del ministero, è il primo grande segnale di ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano