È di Mylia il miglior prodotto formativo del 2021

A distanza, in presenza, replicabile, strutturata, orientata alle soft-skill: la formazione all’interno delle aziende è quanto mai fondamentale nel periodo storico che stiamo vivendo, tra esigenza di upskilling e valorizzazione di un capitale umano che deve muoversi in un mondo sempre più tecnologico e altamente specializzato. Al centro di tutto questo resta la persona, e a confermarlo è il Premio Prodotto Formativo 2021, iniziativa giunta alla sesta edizione e promossa dalla rivista Persone&Conoscenze e dalla casa editrice ESTE (editore anche del nostro quotidiano) che ha raccolto numerose candidature: sono state 96 e arrivate da ogni tipologia di azienda di formazione, di varia grandezza (dai big della consulenza, alle boutique di formazione fino alle imprese più piccole).

Il vincitore dell’edizione 2021, annunciato in occasione de Il Convivio di Persone&Conoscenze dell’11 marzo 2021, è stato il progetto Change Academy di Mylia, brand specializzato in formazione e sviluppo e parte di Adecco Group. Questa la motivazione: “Esempio di un percorso formativo per il Change management ben strutturato e guidato da una visione sistemica, realizzato in un contesto clinico particolarmente impegnato nella lotta contro il Covid-19 nell’area critica del Milanese”. A convincere i giurati è stata la metodologia formativa che “si sviluppa attraverso una roadmap che connette le dimensioni dell’efficacia, delle decisioni e delle relazioni, rafforzando nel personale sanitario i valori della responsabilità, del coraggio, dell’innovazione e dell’agilità”.

Il premio, ideato nel 2014 da Persone&Conoscenze, si propone di dare evidenza alle migliori soluzioni formative adottabili dalle Direzioni del Personale: soluzioni di qualità, concrete e utili in relazione alle reali esigenze del mercato. A valutare i progetti è stata una giuria composta da manager d’azienda responsabili dell’area della formazione e dello sviluppo del personale e da un membro della Redazione della rivista e autore di una rubrica sui temi di formazione e sviluppo.

Oltre al Presidente della Giuria Francesco Varanini (direttore della rivista Persone&Conoscenze), a giudicare i candidati sono stati Laura Bruno (HR Director di Sanofi), Donatella De Vita (Global Head of Learning, Engagement and Welfare di Pirelli), Fabio Gabbiani (Direttore delle Risorse Umane e Responsabile di Formazione, Comunicazione interna ed Engagement di Carrefour), Sonia Malaspina (HR Director South Europe di Danone), Francesco Perillo (docente di Gestione delle Risorse Umane presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli) e Alberto Piccolo (Vice President e Head of Training Centre di Deutsche Bank).

Oltre al progetto vincitore, la giuria ha ritenuto di menzionare altri sette prodotti formativi meritevoli di attenzione. Si tratta dei progetti La Costituzione dal passato al futuro presentata dall’azienda di consulenza e formazione Ismo per l’educazione alla cittadinanza attiva nelle aziende; Orienta Express di Oltre, per l’orientamento post scolastico dei giovani; Intergeneration Lab, proposto dal Consorzio Elis per la formazione di dipendenti e di studenti alla diversità intergenerazionale; Master Mamma di Digital Learning per l’educazione alla genitorialità; Io digitale, presentato dalla Tsm-Trentino School of Management per la diffusione della formazione digitale nella Pubblica amministrazione; Smartive Map di Smartiva per la formazione in microlearning sulle competenze digitali nelle imprese; e PratiCARE la sicurezza di Ifoa, per la tematica della sicurezza attraverso un coinvolgimento interattivo.

Sul numero di Marzo 2021 di Persone&Conoscenze è pubblicato un articolo di approfondimento sul Premio Prodotto Formativo 2021. Per informazioni sull’acquisto scrivi a daniela.bobbiese@este.it (tel. 02.91434400)

formazione, Il Convivio, Premio Prodotto Formativo, Mylia, Humanitas Change Academy


Sara Polotti

Sara Polotti è giornalista pubblicista dal 2016, ma scrive dal 2010, quando durante gli anni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (facoltà di Lettere e Filosofia) recensiva mostre ed eventi artistici per piccole testate online. Negli anni si è dedicata alla critica teatrale e fotografica, arrivando poi a occuparsi di contenuti differenti per testate online e cartacee. Legge moltissimo, ama le serie tivù ed è fervente sostenitrice dei diritti civili, dell’uguaglianza e della rappresentazione inclusiva, oltre che dell’ecosostenibilità.

Fare reskilling per cambiare carriera

Fare reskilling per cambiare carriera

/
A frenare il desiderio di mettersi alla prova di fronte ...
La pandemia ci ha reso più predisposti ad apprendere

La pandemia ci ha reso più predisposti ad apprendere

/
Secondo gli esperti, è un effetto della lunga assenza dal ...
La vita militare aiuta a trovare lavoro

La vita militare aiuta a trovare lavoro

/
Per il reinserimento nel mondo del lavoro il Ministero della ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano