Evolvere in digitale per essere sostenibili

Fare innovazione digitale significa utilizzare le nuove tecnologie per rendere più efficaci, moderni ed efficienti i processi aziendali. Tutto questo coinvolgendo le persone. Nei progetti di Digital Transformation, SIDI, Gold Partner SAP, parte infatti dal valorizzare l’esperienza dei key user del cliente nel team di progetto favorendo, da subito, uno scambio attivo tra cliente e consulente che consente di ridurre tempi di realizzazione e qualità dei rilasci in ottica Agile per il successo del progetto.

All’evento SAP Now 2023, SIDI, società di consulenza informatica, ha presentato due casi di successo: Cogne Acciai Speciali e Fondazione Banco Alimentare. Due progetti realizzati con RISE with SAP, il programma pensato da SAP per garantire il successo del progetto che comprende oltre all’ERP S/4HANA Cloud, tool di analisi del sistema, metodologia implementativa, piattaforma Cloud BTP e tutta la competenza congiunta della struttura di consulenza del Partner e di SAP.

“Pur essendo due realtà appartenenti a mercati differenti, per entrambe le aziende la priorità è innovare creando un ambiente digitale e collaborativo, integrato e basato sui dati, che mira a migliorare l’efficienza operativa rendendole più connesse e sostenibili”, ha commentato Gigliola Giacalone, Head of Sales di SIDI. Nel perseguire un modello di business sostenibile, entrambe le organizzazioni hanno scelto il programma Rise with SAP e l’ERP SAP S/4HANA Cloud per l’evoluzione del proprio sistema informativo SAP: Cogne Acciai Speciali ha adottato la metodologia di migrazione Bluefield, un approccio ibrido che tiene conto delle personalizzazioni agendo in modo selettivo; Fondazione Banco Alimentare ha optato, nella logica back to the standard, per un approccio Greenfield, con una revisione dei processi e perseguendo la standardizzazione del sistema.

Supervisionare e ottimizzare i processi logistici. Il progetto di Fondazione Banco Alimentare

Con ben 21 organizzazioni sparse su tutto il territorio nazionale, nel 2022 la Fondazione Banco Alimentare  ha distribuito oltre 112mila tonnellate di prodotti alimentari, sostenendo più di 1.700mila indigenti. Una nobile mission per l’ente del Terzo settore che opera su un modello di business B2B, collaborando con partner territoriali e strutture caritative per raggiungere i più bisognosi. “La nostra organizzazione agisce fondamentalmente come un’azienda di logistica, gestendo lo stoccaggio e la Supply chain, e SAP è una componente essenziale dal punto di vista sia logistico sia amministrativo”, ha commentato Annunziata Piazza, IT Manager di Fondazione Banco Alimentare.

La scelta di implementare una soluzione tecnologica avanzata è emersa dalla necessità di gestire in modo strutturato e trasparente i dati, migliorare l’efficacia ed efficienza della distribuzione logistica e affrontare le crescenti esigenze dell’organizzazione. Fondazione Banco Alimentare ha implementato per la prima volta l’ERP SAP nel 2011, optando adesso per un upgrade verso il cloud. “La decisione di adottare SAP S/4HANA Public Cloud è stata motivata dalla volontà di standardizzare i processi e perseguire la sostenibilità come indicatore chiave di performance, ma anche dalla necessità di adattarsi velocemente ai cambiamenti: un requisito fondamentale per un’organizzazione che opera in un contesto in continua evoluzione”, ha aggiunto Piazza.

Come detto, il progetto di trasformazione digitale guidato da SIDI pone le basi tecnologiche e metodologiche per cominciare a sfruttare l’analisi dei dati attraverso strumenti di business Analytics e di Intelligenza Artificiale (AI) presenti nel cloud nella piattaforma SAP BTP inclusa in RISE with SAP e utilizzare le best practice di SAP per processi standardizzati.

Una sola tecnologia per governare uno scenario internazionale. Il progetto di Cogne Acciai Speciali

Fondata nei primi anni del 1900, Cogne Acciai Speciali ha sede ad Aosta, ed è una azienda che produce e distribuisce una vasta gamma di acciai inossidabili e leghe di nichel. Nel 2022, in seguito all’acquisizione delle quote di maggioranza da parte del gruppo taiwanese Walsin Lihwa, ha vissuto una trasformazione significativa, diventando un punto di riferimento per il mercato europeo e americano. “Il nuovo assetto ha richiesto una visibilità a 360 gradi sulle operazioni del gruppo, che comprende filiali in tutto il mondo: dalla Cina agli Stati Uniti, passando per la Germania, la Francia, il Brasile e il Messico. La necessità di consentire a chi prende decisioni strategiche di avere una visione consolidata e rapida dei risultati di gruppo, nonché delle singole unità produttive e distributive, ha portato all’avvio del progetto di trasformazione digitale in sintonia con gli obiettivi ESG (ambientali, sociali e di governance)”, ha raccontato Flavio Desandrè, Responsabile ICT di Cogne Acciai Speciali.

Il progetto è stato realizzato con Rise with SAP, un programma innovativo che offre flessibilità e alto potenziale di realizzazione. La migrazione da SAP ECC a SAP S/4HANA è stata affrontata con un approccio Bluefield che permette una migrazione selettiva, in quanto replica l’ambiente software senza coinvolgere la migrazione dei dati. Tale metodologia offre la possibilità di selezionare con precisione le applicazioni da mantenere, conferendo una maggiore flessibilità nella decisione di adottare nuove funzionalità proposte da SAP S/4HANA. Inoltre, Cogne Acciai Speciali ha scelto di effettuare la migrazione su Cloud Privato per garantire una maggiore libertà di gestione e adattamento alla complessa mappa applicativa.

Il futuro definito da Cogne Acciai Speciali si basa sulla sostenibilità e sull’innovazione guidata dai dati. Con un massiccio impegno nel riciclo dei materiali, l’azienda guarda al domani analizzando dati di qualità in tempo reale e con una gestione unificata delle operazioni globali.

digitalizzazione, sostenibilità, Sap Now 2023, Fondazione Banco Alimentare, Cogne Acciai Speciali, Sidi


Martina Midolo

Martina Midolo

Classe 1996, Martina Midolo è giornalista pubblicista e si occupa di social media. Scrive di cronaca locale e, con ESTE, ha potuto approfondire il mondo della cultura d'impresa: nel raccontare di business, welfare e tecnologie punta a far emergere l’aspetto umano e culturale del lavoro.

Abilitare ragionamenti sui dati in modo efficace

Abilitare ragionamenti sui dati in modo efficace

/
Dal 2024 la nuova Corporate sustainability reporting directive (Csrd) dell’Unione ...
Cloud e digitalizzazione, strategia a prova di futuro

Cloud e digitalizzazione, strategia a prova di futuro

/
In un momento di significativa trasformazione e crescita, l’innovazione tecnologica ...
Analizzare e governare l’intero ciclo di vita dei processi

Analizzare e governare l’intero ciclo di vita dei processi

/
Sono le persone a dare forma alle soluzioni e all’innovazione ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano