Il CFO resiliente a difesa dell’azienda nella pandemia

Nella pandemia è divenuto centrale il ruolo del CFO, riferimento per l’evoluzione del business. Anche grazie alla tecnologia.

Lo scenario economico incerto causato dalla pandemia di Covid-19 rende centrale il ruolo del responsabile finanziario o CFO (Chief Financial Officer) delle aziende. Oggi questa figura professionale è chiamata a guidare la strategia per la ripresa, l’innovazione e la crescita per continuare a operare in un ecosistema che è drammaticamente cambiato con l’emergenza sanitaria e che sta mettendo a dura prova la tenuta economica delle imprese, per le quali la disponibilità di cassa e le strategie di investimento sono fondamentali.

La gestione della liquidità e dei rischi finanziari è il punto focale dei CFO, che si trovano ad affrontare tre fasi: proteggere il business, recuperare le performance pre-Covid e infine delineare scenari di crescita futura. Per limitare e superare l’impatto economico dell’emergenza pandemica, il CFO deve essere resiliente e può farsi supportare dalla tecnologia in questa direzione.

“Il ruolo del responsabile finanziario si è evoluto”, spiega Alessandro Evangelisti, Mid-Market ERPM Leader di Oracle, “e oggi non è più quello di stabilire i budget ed effettuare i controlli che le procedure richiedevano, ora può essere l’artefice del cambiamento aziendale e della ripresa. Il suo compito è quello di una vera e propria orchestrazione delle varie attività per mantenere gli obiettivi di business”.

Maggiore interazione tra tecnologia e finanza

Il CFO è diventato “la figura di riferimento per tutta la prima linea aziendale, per capire l’evoluzione del business e per comprendere l’impatto di determinate scelte, perché è probabilmente l’unico che può avere una visione d’insieme”. Ma mai come in questa fase riuscire a creare degli scenari è diventato complicato: “Le situazioni cambiano repentinamente e non è così facile prevedere cosa riserva il futuro per ogni singolo comparto aziendale o di mercato”.

In questo scenario, è necessario che la cultura Finance sia sempre più sui tavoli del top management con una maggiore interazione tra CTO e CFO (tecnologia e finanza). Le tecnologie digitali possono infatti supportare i CFO per essere più resilienti. I sistemi informatici aiutano ad accedere a informazioni per prendere decisioni più consapevoli e per strutturare i processi.

Gli importanti aggiornamenti apportati da Oracle alle proprie suite applicative ERP ed EPM Cloud vanno proprio in questa direzione, sfruttando tecnologie tra cui l’Intelligenza Artificiale (AI), gli assistenti digitali e gli Analytics per migliorare la produttività, ridurre i costi e migliorare il livello di controllo del business: fattori sempre più cruciali sia in modalità predittiva, sia in quella gestionale.

tecnologia, oracle, Finance, CFO

automazione

L’Intelligenza Artificiale a supporto della vision aziendale

/
Il tema dell’Intelligenza Artificiale permette di porre il focus su ...
AI giocattoli

Immaginare nuovi mondi e opportunità educative attraverso l’Intelligenza Artificiale

/
La grande intuizione di Mario Clementoni, fondatore dell'azienda Clementoni, società ...
Lean Experience Factory si espande e apre a nuove tecnologie

Lean Experience Factory si espande e apre a nuove tecnologie

/
Cresce la Lean Experience Factory (LEF) di San Vito al ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano