Made, 1,2 milioni di euro per digitalizzare le PMI

Un bando da 1,2 milioni di euro per la digitalizzazione delle aziende. Un’opportunità imperdibile per le Piccole e medie imprese (PMI) italiane e per le startup. La velocità di trasformazione, in direzione digitale, del mondo del lavoro e dell’industria rischia di lasciare indietro le aziende manifatturiere con meno potere di investimento e il nostro Paese non se lo può permettere.

Per supportare tutte le imprese nella transizione al 4.0 le aziende possono fare affidamento sulla rete dei Competence Center promossi sin dal Piano Nazionale Industria 4.0 del 2016 che mettono a disposizione i fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. È il caso del Made, il Competence Center con sede nel Politecnico di Milano che ha promosso un bando per il finanziamento (pari al 50% dell’investimento totale previsto) finalizzato alla realizzazione di progetti di sviluppo tecnologico e digitale o di accrescimento delle competenze specialistiche industriali. Le PMI possono candidare uno o più progetti di Industria 4.0 a partire dal 1 marzo 2021 (il bando scade il 20 aprile 2021).

Il bando precedente, chiuso a inizio del 2020, ha registrato 71 richieste, di cui 20 sono state selezionate per l’erogazione dei finanziamenti previsti, con l’80% dei richiedenti di PMI, provenienti da 13 differenti regioni italiane, dalla Sicilia al Trentino-Alto Adige”, ha dichiarato Marco Taisch, Presidente di Made Competence Center Industria 4.0. E anche nel 2021 possono inoltrare le loro candidature tutte le imprese italiane, con piani di sviluppo che rispondano a temi di Industria 4.0 in ambito manifatturiero.

Efficientare i processi di Industria 4.0

In particolare, sono ammessi progetti di strategia di Industria 4.0, ovvero piani di implementazione di tecnologie volte a rendere maggiormente efficaci i processi di Industria 4.0; di innovazione (ricerca e sviluppo sperimentale); demo e test, come prototipi e test bed; progetti di scouting tecnologico (individuazione di strumenti e partner volti a innovare prodotti e processi); di consulenza tecnologica, come studi di fattibilità mirati all’introduzione di nuove soluzioni gestionali, tecnologiche e organizzative; validazione di progetti di Industria 4.0 in merito all’adeguatezza delle tecnologie e delle metodologie di innovazione.

Il bando si concretizza nella selezione, da parte del Made, delle migliori proposte e della loro realizzazione all’interno del Competence Center che mette a disposizione uno spazio digitale e sostenibile di 2.500 metri quadri, oltre a una fabbrica composta da 20 dimostratori raggruppati per aree di competenza interconnesse e 25 asset.

La copertura massima erogabile prevista dal bando è di 100mila euro per ogni progetto e le imprese possono inoltrare la candidatura di più progetti, per via telematica, sul sito del Made. A disposizione delle imprese, il Competence Center di Milano offre anche un supporto agli investimenti attraverso servizi di finanza agevolata e valutazione del finanziamento. Un’occasione importante per tutte le aziende che desiderano aggiornarsi e rimanere competitive sul mercato attuale e futuro.

digitalizzazione, PMI, Marco Taisch, competence center, Made

automazione

L’Intelligenza Artificiale a supporto della vision aziendale

/
Il tema dell’Intelligenza Artificiale permette di porre il focus su ...
AI giocattoli

Immaginare nuovi mondi e opportunità educative attraverso l’Intelligenza Artificiale

/
La grande intuizione di Mario Clementoni, fondatore dell'azienda Clementoni, società ...
Lean Experience Factory si espande e apre a nuove tecnologie

Lean Experience Factory si espande e apre a nuove tecnologie

/
Cresce la Lean Experience Factory (LEF) di San Vito al ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano