evoluzione_ERP.jpg

Pillole Digital per promuovere una nuova cultura digitale

In un’epoca in cui i mercati sono sempre più complessi e imprevedibili, e il valore aggiunto (generato in particolare dal lavoro delle persone e dall’uso delle tecnologie) è sempre più importante, per aumentare efficienza e redditività è necessario ottimizzare tutti i processi organizzativi aziendali. Questo obiettivo può essere realizzato introducendo le tecnologie in grado di diminuire sprechi ed errori. Ma scegliere e implementare le giuste soluzioni non è di certo un’attività semplice.

Pillole Digital nasce proprio con l’obiettivo di promuovere una nuova cultura digitale: il progetto editoriale di Sinfo One – software house e system integrator di Parma nata negli Anni 80 e oggi tra i leader settore e con una forte presenza anche all’estero – è realizzato in collaborazione con la casa editrice ESTE (editore anche del nostro quotidiano) e prevede di fornire strumenti e approfondimenti per aiutare le imprese a competere con successo nel complesso scenario in cui operano, diffondendo in particolare la cultura delle tecnologie di Enterprise Resource Planning (ERP).

A spiegare l’idea del progetto – che si sviluppa con video interviste agli esperti di Sinfo One pubblicate a cadenza quindicinale sui canali Linkedin e YouTube dell’azienda – è Paola Pomi, CEO di Sinfo One, secondo la quale viviamo in una situazione in cui gli eventi che modificano i mercati e le sue regole sono diventati continui e improvvisi, e nell’era della velocità servono risposte creative e innovative alle aziende che vogliono restare competitive. “Solo una nuova e più evoluta alleanza tra cultura organizzativa e sistema ERP può esser in grado di soddisfare la necessità delle imprese di sopravvivere e continuare a espandersi nelle nuove frontiere dei mercati”.

Approfondire le questioni digitali è dunque cruciale per ogni azienda. I dati, infatti, stimano che la durata media della vita delle imprese è in continua diminuzione. Una recente ricerca statunitense indica che la durata media di 33 anni, rilevata tra le imprese facenti parte del paniere dell’agenzia di rating Standard and Poor’s nel 1964, si è ridotta a 24 anni nel 2018; inoltre è previsto che entro il 2027 si arriverà a circa 12 anni di vita per ogni organizzazione.

“Bisogna rendere le aziende più solide, tramite una leadership diffusa a livello organizzativo e con l’aiuto di software che permettano di ‘tenere la rotta’ verso la realizzazione degli obiettivi di business”, specifica Pomi. L’ERP con le tecnologie che gli ruotano attorno – come Business intelligence (BI), Product Lifecycle Managemen (PLM), Robotic Process Automation (RPA), Intelligenza Artificiale (AI), IoT, Blockchain, ecc – possono infatti svolgere le attività di gestione ordinarie a poco valore aggiunto per lasciare alle persone il tempo per concentrarsi su operazioni più importanti per il business. Esercitano, inoltre, un controllo puntuale lungo tutta la filiera per garantire qualità ed evitare sprechi. E soprattutto possono fornire in tempo reale tutte le informazioni necessarie per prendere decisioni.

Ecco i video del progetto:

ERP Sinfo One, ERP, Sinfo One, este, Pillole Digital

ERP

Le caratteristiche che non possono mancare in un software ERP

/
Ad oggi, un’impresa che intenda aumentare l’efficienza e rimanere competitiva, ...
Controllo qualità

La sostenibilità passa (anche) da un efficace controllo della qualità

/
La sensibilità sul tema della sostenibilità ha toccato molte corde ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano