lupi_giovannini

Giovannini: “Il nostro modello di sviluppo è insostenibile”

Come riportare energia nelle organizzazioni? In un momento storico nel quale l’attenzione è concentrata sulla riduzione dei consumi energetici, all’interno delle aziende, proprio per la difficoltà del momento storico che stiamo vivendo, è necessario riuscire ad aumentare l’energia delle persone nelle organizzazioni. Assistiamo a grandi cambiamenti nel mondo del lavoro: l’engagement, il patto che unisce azienda e persone deve essere chiaro, trasparente e rispondere a una rinnovata richiesta di ricerca di senso.

Queste le riflessioni che hanno portato Eos Management Consulting a progettare un grande evento realizzato in collaborazione con la nostra casa editrice ESTE che si è tenuto il 16 febbraio 2023 a Milano al Palazzo delle Stelline. L’incontro si è snodato partendo dall’analisi di tre parole chiave: Eros, Equilibrio, Execution e, l’analisi del loro significato, ci riporta a temi che non possiamo ignorare se vogliamo rivitalizzare i nostri ambienti di lavoro. Passione, gestione delle contrapposizioni e realizzazione delle progettualità sono la chiave nelle mani della direzione del personale per infondere la giusta dose di ‘energia organizzativa’.

In connubio di queste tre “E” può contribuire a rendere le nostre organizzazioni complessivamente più sostenibili e questo è l’approfondimento portato da Enrico Giovannini, già Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e Direttore Scientifico di Asvis, l’Alleanza Italiana per lo sviluppo sostenibile. Giovannini si è espresso senza mezzi termini: il nostro modello economico è insostenibile. Aver esteso a tutto il Pianeta il modello di produzione occidentale ha contribuito a costruire un mondo a bassa resilienza e alti rischi. La sostenibilità, e questa è una questione chiave per le nostre aziende, non è un tema solo ambientale ma sociale, economico e istituzionale. Il sistema economico va cambiato, i mercati, da soli, non sono in grado di prendere decisioni utili per invertire la rotta. È necessario costruire un nuovo sentiero di sviluppo economico basato sul concetto della resilienza trasformativa che, tradotto, significa progettare un sistema più robusto trasformando, al contempo, modello di sviluppo, imprese e società. A tutti gli effetti, un’utopia sostenibile, ma servono le energie di tutti.

sostenibilità, Enrico Giovannini, EOS, Asvis


Avatar

Chiara Lupi

Articolo a cura di

Chiara Lupi ha collaborato per un decennio con quotidiani e testate focalizzati sull’innovazione tecnologica e il governo digitale. Nel 2006 ha partecipato all’acquisizione della ESTE, casa editrice storica specializzata in edizioni dedicate all’organizzazione aziendale, che pubblica le riviste Sistemi&Impresa, Sviluppo&Organizzazione e Persone&Conoscenze. Dirige la rivista Sistemi&Impresa e governa i contenuti del progetto multicanale FabbricaFuturo sin dalla sua nascita nel 2012. Si occupa anche di lavoro femminile e la sua rubrica "Dirigenti disperate" pubblicata su Persone&Conoscenze ha ispirato diverse pubblicazioni sul tema e un blog, dirigentidisperate.it. Nel 2013 insieme con Gianfranco Rebora e Renato Boniardi ha pubblicato il libro Leadership e organizzazione. Riflessioni tratte dalle esperienze di ‘altri’ manager. Nel 2019 ha curato i contenuti del Manuale di Sistemi&Impresa Il futuro della fabbrica.

Chiara Lupi


giovani_studio_skillgap

Si studia troppo… ciò che non serve (alle aziende)

/
I più qualificati faticano a trovare una posizione in linea ...
Natalita_aziende

I figli so’ piezz’ ‘e core (e d’azienda)

/
“Un figlio non è solo un fatto privato, ma un ...
Occupati_Pil_italia

Più lavoro, meno produttività: il paradosso che non interessa nessuno

/
Per le celebrazioni per la Festa del Lavoro 2024 sono ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano