Intelligenza Artificiale

Intelligenza Artificiale tra opportunità, paure e resistenze

Se nel mondo il 37% delle aziende ha già avviato progetti di implementazione di Intelligenza Artificiale (AI), come hanno rilevato le ricerche del 2019 della società Gartner, che si occupa di consulenza strategica, ricerca e analisi nel campo della tecnologia dell’informazione, in Italia l’introduzione dell’AI nei processi produttivi e di vendita è ancora in salita. I motivi di questa lenta crescita sono diversi: bassa maturità tecnologica, poche esperienze d’uso, alti costi di sviluppo e apprendimento, solo per citarne alcuni.

D’altra parte, questa tecnologia genera emozioni negative riguardo la sua capacità di sostituire l’uomo sia nei processi operativi sia in quelli cognitivi, creando potenzialmente forti resistenze all’adozione. Lo illustra Giovanni Vaia, Professore di Digital Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, durante il convegno virtuale Fabbrica Futuro – Intelligenza artificiale e data analytics per progettare prodotti e servizi, promosso dalla casa editrice ESTE.

Intelligenza artificiale, opportunità, resistenze, processi produttivi

cybersecurity

Cybersecurity 4.0 e le nuove vulnerabilità della produzione

/
Nei contesti industriali 4.0, in cui le singole macchine o ...
Made

Il Made potenzia l’offerta di formazione digitale delle PMI

/
Note in tutto il mondo per l’artigianalità e l’alta qualità ...
digital transformation

Digital transformation, beati gli ultimi se i primi sono (troppo) innovativi

/
L’espressione “trasformazione digitale” non significa soltanto adottare nuovi strumenti tecnologici; ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano