L’esperienza della persona al centro dei processi HR

Il futuro delle risorse umane? Più umano, ma con la tecnologia sinergica al lavoro delle persone. Specialmente in tempi di pandemia e con lo Smart working destinato a protrarsi nel tempo, vivere esperienze uniche, soddisfare bisogni, desideri e aspettative dei dipendenti aumenta il loro coinvolgimento, la produttività e il benessere. Dunque, se si fanno essere se stesse le persone, queste saranno più motivate e daranno il meglio in ambiente lavorativo. In questo scenario focalizzato sempre di più sull’essere umano, la tecnologia non può che essere d’aiuto, proprio per permettere di creare esperienze personalizzate basate sul comportamento delle persone e su ciò di cui hanno bisogno per sentirsi a proprio agio e fare la differenza.

Ecco perché in futuro – ma non troppo remoto – i responsabili delle Risorse Umane dovranno focalizzarsi sulle esigenze del personale nella sua interezza. Infatti, le esperienze dei dipendenti saranno il centro catalizzatore dell’operato lavorativo: è il loro vissuto che guiderà l’azione. Diventa allora sempre più necessario ampliare gli spazi di ascolto, con lo scopo di mantenere un benessere diffuso. Inoltre, la cultura fondante delle aziende dovrà basarsi su diversità, inclusione ed equità. “Trattenere i migliori talenti richiede aggiustamenti continui. Il benessere mentale ed emotivo diventerà centrale nell’esperienza dei dipendenti”, commenta Pietro Iurato, Head of Human Resources EMEA South di SAP, multinazionale leader nelle applicazioni software per il business e di soluzioni per la funzione HR.

Da non sottovalutare, come anticipato, il fatto che il lavoro a distanza è destinato a proseguire: per i manager della Direzione HR sarà necessario mostrarsi sempre più flessibili con la pianificazione e offrire maggiore scelta per la formazione online e lo sviluppo o il consolidamento delle competenze. Per questi aspetti (ma anche per tanti altri, per esempio il processo di recruiting) la tecnologia risulta fondamentale e i dati giocano un ruolo centrale.

Strumenti moderni come l’Intelligenza Artificiale conversazionale e l’apprendimento automatico possono fornire consigli e suggerimenti basati su quello che è più rilevante per la persona e il suo percorso di carriera unico: contenuti pertinenti, aiuto personalizzato, apprendimento suggerito e colleghi con cui connettersi, ruoli di lavoro consigliati e altro ancora. Iurato a tal proposito afferma: “La tecnologia consente di creare esperienze personalizzate basate su come si comportano i dipendenti e su ciò di cui hanno bisogno per sentirsi connessi ed essere produttivi”.

Integrare soluzioni digitalizzate

Diventa allora fondamentale offrire alle imprese soluzioni informatiche che tengano conto di questi nuovi aspetti e siano utili anche per le PMI. In quest’ottica Erste Group Bank AG, uno dei maggiori fornitori di servizi finanziari nell’Europa centrale e orientale, ha scelto SAP per integrare e modernizzare i processi HR. Questo permette ai dipendenti del gruppo bancario di accedere a servizi HR innovativi e digitali e ai manager di ottenere i dati dalla funzione risorse umane in tempi rapidissimi.

Chalhoub Group, rivenditore e distributore privato di beni di lusso per tutto il Medio Oriente, ha invece integrato con successo il software HR con le soluzioni di Experience management per capire cosa sta accadendo a livello operativo e per quali motivi. Analizzando i dati operativi e di esperienza, Chalhoub Group può identificare ora più facilmente le aree di miglioramento e colmare più rapidamente le lacune.

RHI Magnesita N.V., leader globale nei materiali refrattari, ha implementato una nuova strategia globale per le risorse umane, offrendo al contempo un’esperienza senza precedenti ai dipendenti. Il software SAP sta aiutando RHI Magnesia N.V. a promuovere una cultura collaborativa, di mentalità aperta e incentrata sul cliente finale.

A livello operativo la digitalizzazione permette dunque di snellire i processi eliminando le attività manuali e unificando i dati su più sistemi per creare esperienze più efficienti e coinvolgenti dal reclutamento e inserimento, allo sviluppo della leadership e alla pianificazione della successione.

“È questo il vero valore dell’automazione e dell’Intelligenza Artificiale: eliminare l’attrito che esiste nelle esperienze del lavoro quotidiano in modo che le persone possano svolgere le loro mansioni nel migliore dei modi e con soddisfazione”, conclude Iurato. I leader delle risorse umane avranno il compito di accogliere la sfida e offrire ai dipendenti un’esperienza che vada oltre le aspettative, seguendo l’evoluzione dei bisogni dei clienti.

SAP, HR, employee experience


Federica Biffi

Laureata magistrale in Comunicazione, Informazione, editoria, classe di laurea in Informazione e sistemi editoriali, Federica Biffi ha seguito corsi di storytelling, scrittura, narrazione. È appassionata di cinema e si interessa a tematiche riguardanti la sostenibilità, l'uguaglianza, l'inclusion e la diversity, anche in ambito digital e social, contribuendo a contenuti in siti web. Ha lavorato nell'ambito della comunicazione e collabora con la casa editrice ESTE come editor e redattrice.

Talentia HCM 11.6 guida le aziende nell’era del lavoro da remoto

Talentia HCM 11.6 guida le aziende nell’era del lavoro da remoto

/
Il mondo è cambiato. E, con esso, il modo di ...
Misurare il grado di adattabilità: l’attenzione si rivolge alle competenze soft

Misurare il grado di adattabilità: l’attenzione si rivolge alle competenze soft

/
Cambiamento, adattamento e flessibilità sono le costanti che caratterizzeranno il ...
Processi digitali, anche il Legal si evolve

Processi digitali, anche il Legal si evolve

/
Il settore Legal non è tra i primi della lista ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano