ufficio

L’ufficio? Più sicuro del ristorante

L’ufficio è considerato più sicuro di un ristorante. In tempi in cui si parla di rientro al lavoro e di misure per garantire la sicurezza – con tutte le polemiche legate in particolare all’obbligo del Green pass – negli Usa il 64% dei lavoratori ammette di sentirsi maggiormente a proprio agio nel ricominciare a frequentare il posto di lavoro piuttosto che altri luoghi di aggregazione. Secondo una survey condotta dalla società di consulenza Eagle Hill, gli sforzi messi in atto dalle aziende per accogliere di nuovo il personale e i protocolli di sicurezza adottati hanno soddisfatto la maggioranza dei lavoratori.

La rassicurazione migliore, però, arriva dai colleghi. Secondo la ricerca, le persone si sentono più tranquille quando sanno che i propri colleghi sono vaccinati e fanno pressione sugli altri affinché si vaccinino. Sebbene infatti non ci sia una chiara posizione a favore dell’obbligo di sottoporsi al vaccino anti-Covid per rientrare sul posto di lavoro – sul punto i dipendenti del campione sono divisi – al contrario è forte il supporto a favore di misure adottate dall’azienda che incentivino i non vaccinati a sottoporsi a immunizzazione.

“Abbiamo riscontrato un favore crescente per azioni punitive”, ha spiegato Melissa Jezior, CEO di Eagle Hill Consulting. “I dipendenti sono stanchi del Covid, vogliono ritornare alla normalità e avere sempre più persone vaccinate sembra la strada migliore per raggiungere questo obiettivo”. Secondo i dati raccolti, il 63% dei lavoratori ritiene che i colleghi non vaccinati non dovrebbero aver diritto a permessi speciali per lavorare da casa.

Ben il 40% ritiene che a chi rifiuta il vaccino non dovrebbe essere consentito di lavorare con colleghi vaccinati e sei dipendenti su 10 sono favorevoli a comunicare il proprio status vaccinale al datore di lavoro. Oltre il 70% vorrebbe che il distanziamento sociale e l’uso di mascherine venissero mantenuti o incoraggiati sul posto di lavoro.

Fonte: WTopnews

spazio di lavoro, rientro in ufficio, vaccino


Giorgia Pacino

Articolo a cura di

Giornalista professionista dal 2018, da 10 anni collabora con testate locali e nazionali, tra carta stampata, online e tivù. Ha scritto per il Giornale di Sicilia e la tivù locale Tgs, per Mediaset, CorCom - Corriere delle Comunicazioni e La Repubblica. Da marzo 2019 collabora con la casa editrice ESTE. Negli anni si è occupata di cronaca, cultura, economia, digitale e innovazione. Nata a Palermo, è laureata in Giurisprudenza. Ha frequentato il Master in Giornalismo politico-economico e informazione multimediale alla Business School de Il Sole 24 Ore e la Scuola superiore di Giornalismo “Massimo Baldini” all’Università Luiss Guido Carli.

Smart working

Il valore del tempo: il caso di Aeroporto di Bologna

/
“Il tempo è la risorsa più preziosa che ognuno di ...
empatia

Cercasi leader empatici

/
Più che in altri periodi storici, in quello che stiamo ...
Open space

Come si apprende per osmosi da remoto?

/
Iniziare un nuovo lavoro può essere stressante. Comprendere le divisioni ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano