Categoria: Dall’estero

Dall’ estero

Stimolare la produttività con la settimana corta

L’obiettivo è quello di migliorare l’equilibrio tra vita e lavoro, non solo per quanti hanno responsabilità di cura in famiglia, ma anche per coloro che hanno bisogno di più tempo libero per acquisire nuove competenze. Il Gabinetto del Primo Ministro giapponese Yoshihide Suga ha inserito nelle annuali linee guida per le politiche economiche la promozione tra le imprese della settimana lavorativa...

Continua a leggere

L’eccesso di Smart working riduce la produttività

Sono i rapporti sociali a garantire performance di lungo periodo. È la conclusione cui sono giunti gli autori di un articolo pubblicato sul Regards économiques, giornale dell’Université catholique de Louvain, in Belgio. Secondo lo studio, condotto da uno psicologo, un economista e un professore di management, prolungare in misura eccessiva il lavoro a distanza avrebbe l’effetto di ridurne i benefici....

Continua a leggere

Addio Smart working, tocca a Morgan Stanley

Il messaggio è arrivato forte e chiaro. “Se potete andare in un ristorante, potete anche venire in ufficio. E noi vi vogliamo qui”. L’ultima presa di posizione in ordine di tempo contro lo Smart working è quella di James Gorman, CEO di Morgan Stanley, che, durante l’incontro annuale dedicato agli investimenti, si è scagliato contro quanti continuano a lavorare da casa. Prima di lui era stato il...

Continua a leggere

La ripresa sconvolge (in positivo) il mercato del lavoro

Milioni di persone stanno lasciando volontariamente il proprio posto di lavoro. Secondo il Labor Department statunitense, quasi 4 milioni di americani si sono licenziati ad aprile 2021, il numero più alto mai registrato. Il tasso di licenziamenti volontari è stato particolarmente alto nell’industria dell’intrattenimento e dell’ospitalità, dove la competizione è serrata, ma il numero di coloro che...

Continua a leggere

Il lento cammino per la diversity tra i manager

Piccoli progressi sul fronte della diversity. Sono quelli comunicati da Microsoft, che nel 2020 aveva promesso di raddoppiare, entro il 2025, il numero di manager ed executive afroamericani e ispanici. La crescita maggiore si è riscontrata tra i junior manager, coloro che si trovano alle dirette dipendenze del livello director: in questa fascia di ruolo, la società di Redmond ha comunicato di aver...

Continua a leggere

I dolori degli smart worker single

Stress mentale, sensazione di isolamento e solitudine. Ad aver sofferto di più l’impatto delle nuove modalità di lavoro imposte dalla pandemia sono loro: i single in Smart working. Uno studio del National Centre for Social Research inglese ha posto per la prima volta sotto i riflettori la condizione di coloro che vivono da soli e lavorano da casa, individuando in questo gruppo sociale la crescita...

Continua a leggere

Il lato oscuro del congedo di paternità

Il Presidente degli Usa Joe Biden ha proposto un congedo obbligatorio a livello nazionale di 12 settimane per ragioni parentali, familiari e di salute. La misura, inserita nell’American Families Plan allo studio dell’amministrazione americana, punta, tra le altre cose, a ottenere una più ampia diffusione del congedo di paternità, ancora poco usato Oltreoceano. Sebbene comune a molti Stati, non è...

Continua a leggere

Pay gap, se il capo prende 137 volte di più del collaboratore

Azionisti sempre più ricchi, nonostante i dipendenti abbiano sofferto l’impatto della pandemia sul proprio lavoro e sui propri stipendi. Lo studio annuale sul pay gap interno alle aziende, pubblicato dal sindacato svizzero Unia, ha accesso i riflettori su un divario che resta significativo. E che anzi appare accentuato dopo l’anno nero del Covid-19. In Italia, secondo l’ultimo Salary Outlook di...

Continua a leggere

Facebook e l’era del lavoro da ogni dove

Dalla fine di giugno 2021, ogni dipendente può scegliere di trasferirsi dagli Stati uniti in Canada o lasciare Europa, Medio Oriente e Africa per qualsiasi località del Regno Unito, senza alcuna restrizione legate alle mansioni svolte. È il nuovo piano di lavoro flessibile annunciato da Facebook, che ha scelto non solo di consentire a tutti i dipendenti di richiedere la possibilità di lavorare da...

Continua a leggere

Disconnessione, un diritto solo a parole

Basta una notifica a vanificare tutti gli sforzi. Mantenere un confine chiaro tra vita privata e lavoro non è mai stato semplice, ma con la diffusione del lavoro da casa l’impresa sembra diventata impossibile. E il primo segnale d’allarme arriva direttamente sullo smartphone. A qualsiasi ora. Uno studio condotto su 3 milioni di lavoratori in Nord America, Europa e Medio Oriente ha individuato una...

Continua a leggere

Felici di lavorare: in ufficio con il sorriso

Presentarsi al lavoro non basta, bisogna anche… sorridere. Negli uffici di Pechino riservati all’Information Technology, la multinazionale giapponese Canon ha introdotto un sistema di smiling face recognition che utilizza una scansione del viso al posto dei tradizionali badge per consentire l’accesso in ufficio o la prenotazione di una conference room ai suoi dipendenti. L’autorizzazione è concessa...

Continua a leggere

La (lenta) ripresa delle PMI

Le dimensioni più ridotte, ma anche le difficoltà di finanziamento, internazionalizzazione e innovazione unite a una maggiore esposizione nel settore dei servizi. Sono diverse le ragioni che hanno fatto delle Piccole e medie imprese (PMI) le realtà economiche che più hanno sofferto l’impatto della crisi pandemica. E, nonostante la ripresa, gli strascichi si fanno ancora sentire in tutta Europa,...

Continua a leggere

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano