Autore: Giorgia Pacino

Articolo a cura di

Giornalista professionista dal 2018, da 10 anni collabora con testate locali e nazionali, tra carta stampata, online e tivù. Ha scritto per il Giornale di Sicilia e la tivù locale Tgs, per Mediaset, CorCom - Corriere delle Comunicazioni e La Repubblica. Da marzo 2019 collabora con la casa editrice ESTE. Negli anni si è occupata di cronaca, cultura, economia, digitale e innovazione. Nata a Palermo, è laureata in Giurisprudenza. Ha frequentato il Master in Giornalismo politico-economico e informazione multimediale alla Business School de Il Sole 24 Ore e la Scuola superiore di Giornalismo “Massimo Baldini” all’Università Luiss Guido Carli.
diversity

Innovazione, diversity e feedback per un mindset globale

Per rispondere ai bisogni di clienti globali, occorrono competenze e capacità globali. Soprattutto per garantire lo stesso standard di servizio in qualsiasi parte del mondo. Ecco perché Vertiv, società specializzata in soluzioni per le infrastrutture digitali critiche, ha fatto della formazione una parola chiave a livello – appunto – globale. “Amiamo definirci una startup con 21mila dipendenti e...

Continua a leggere

lavoro in ufficio

Le donne hanno bisogno dell’ufficio

Sono le più tentate dal lavoro da remoto perenne. Chiamate a barcamenarsi tra carichi domestici e cura dei figli, le donne sarebbero le più attratte dalla prospettiva di non ritornare in ufficio. Secondo una ricerca condotta dalla Stanford University, il 32% delle donne americane laureate con figli vorrebbe continuare a lavorare a tempo pieno e da remoto, contro il 23% degli uomini nelle stesse...

Continua a leggere

stress

HR alle prese con la gestione dell’ansia (post Covid)

Ansia, stress e burnout. Dopo un anno e mezzo di pandemia, le questioni relative alla salute mentale sono ancora in cima alle priorità delle Direzioni del Personale. Secondo l’ultimo Mental Health Index, redatto dalla HR Policy Association, Total Brain e One Mind at Work, con la collaborazione della National Alliance of Healthcare Purchaser Coalitions, in aggiunta alla crescita degli stati d’ansia...

Continua a leggere

ufficio

L’ufficio? Più sicuro del ristorante

L’ufficio è considerato più sicuro di un ristorante. In tempi in cui si parla di rientro al lavoro e di misure per garantire la sicurezza – con tutte le polemiche legate in particolare all’obbligo del Green pass – negli Usa il 64% dei lavoratori ammette di sentirsi maggiormente a proprio agio nel ricominciare a frequentare il posto di lavoro piuttosto che altri luoghi di aggregazione. Secondo una...

Continua a leggere

Green pass, snellire i controlli con le soluzioni automatiche

Ristoranti e mense aziendali, musei e palestre. E ancora: parchi tematici, feste private, congressi, fiere e, come è noto, dal 1 settembre 2021, è toccato anche a scuole, università e mezzi di trasporto. In linea con gli altri Paesi, il Governo ha esteso in maniera progressiva l’obbligatorietà del Green pass – la certificazione che attesta l’avvenuta vaccinazione contro il Covid-19 con almeno una...

Continua a leggere

Soldi e benefit: si riapre la corsa ad attrarre i talenti

Il mercato del lavoro è in fermento. Nei primi sei mesi del 2021 in Italia sono stati creati 719mila posti di lavoro, oltre il 12% in più rispetto allo stesso periodo del 2019. Anche se secondo i dati comunicati da Ministero del Lavoro e Banca d’Italia è ancora ampio il divario tra i contratti di lavoro attivati dall’inizio della pandemia e quelli che si stima si sarebbero registrati in assenza...

Continua a leggere

Il rientro al lavoro tra Green Pass, vaccini e Remote working

Obbligo di vaccino, Smart working permanente, ritorno graduale in sede. Le posizioni restano divergenti, ma in questi giorni le aziende sono intente a preparare il rientro al lavoro dopo l’imminente termine delle ferie estive. Non fanno eccezione anche le grandi compagnie, da sempre interessanti anche per comprendere i nuovi trend. In particolare per avere qualche indicazione in merito all’applicazione...

Continua a leggere

La pandemia colpisce i lavoratori Over 50

In un Paese che invecchia, i lavoratori anziani continuano ad aumentare. In Italia, secondo i dati Istat, i lavoratori ultracinquantenni sono gli unici a essere aumentati di numero – 197mila unità in più – nonostante la pandemia. Mentre l’occupazione ha registrato un vistoso calo soprattutto tra le donne, coinvolgendo al contempo autonomi e dipendenti, è cresciuta tra gli Over 50, soprattutto per...

Continua a leggere

Il calcolatore che riduce gli stipendi agli smart worker

Le sperimentazioni sono iniziate: i dipendenti di Google, che prima della pandemia lavorano in ufficio, potrebbero veder presto differenziate le loro buste paga in base alla scelta di rientrare o meno nella sede di lavoro (qualora risiedessero in una località diversa da quella dell’ufficio). Secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters, Big G avrebbe infatti iniziato a testare una sorta di ‘calcolatore’...

Continua a leggere

Formazione e sviluppo organizzativo all’altezza della nuova classe dirigente

Per costruire una nuova classe dirigente servono ‘talenti’. Persone che possiedano le giuste competenze da potenziare nel corso della loro storia professionale. La domanda, a questo punto è: qual è il modo migliore per attirare, sviluppare e trattenere i talenti in azienda? E in particolare come conquistare l’attenzione di Millennial e Generazione Z? Se n’è parlato di recente durante la sessione...

Continua a leggere

Rinnovare la produzione grazie ai dati

La storia di Clai coincide con quella della sua filiera. Nata nel 1962 come Cooperativa lavoratori agricoli imolesi, l’azienda di carni e salumi ha mantenuto sin dalla fondazione la forma della cooperativa agroalimentare. Riunisce 256 soci, tra allevatori che conferiscono il bestiame e lavoratori che svolgono la loro attività nei diversi settori dell’impresa. L’impronta tradizionale non le ha impedito,...

Continua a leggere

Trasferimento di competenze, il ruolo del partner tecnologico

Un investimento non più rimandabile nel tempo. Più che un’opzione, il digitale è oggi un requisito per le imprese che intendano restare sul mercato ed essere competitive. Non tutte le aziende italiane, però, hanno gli stessi livelli di conoscenza del mondo 4.0. Alcune hanno avvertito la rivoluzione digitale in corso, ma non sanno come prepararsi ad affrontarla; altre sono consapevoli di dover investire,...

Continua a leggere

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano