Un modello di leadership costruito per il 21esimo secolo

Perché la fiducia verso i nostri leader è ai minimi storici e il turnover dei CEO, al contrario, è particolarmente alto? Per rispondere a questa domanda, e capire perché la pandemia globale abbia smascherato leadership fallaci e accelerato diversi fallimenti nel mondo degli affari, della vita quotidiana e della politica, l’imprenditore e autore di bestseller Chris Lewis e l’economista ed ex consigliere della Casa Bianca Pippa Malmgren hanno raccontato in un libro la loro visione della leadership moderna, dei suoi punti critici e dei suoi possibili sviluppi futuri. Il testo, edito da Kogan Page, si intitola The Infinite Leader: Balancing the Demands of Modern Business Leadership.

Il volume riprende lezioni e temi che si insegnano in ogni business school, ma le ripensa con un nuovo sguardo, concentrandosi maggiormente sulla collaborazione, l’empatia e il lavoro di squadra, e introducendo il concetto di Zero State Thinking in cui il successo a lungo termine dipende dall’equilibrio tra logica analitica e intuizione. Questo modello insegna ai leader ad avere l’agilità necessaria per bilanciare le richieste, soprattutto quando ci sono priorità contrastanti, ed è ispirato dall’uomo vitruviano di Leonardo da Vinci: due assi che si intersecano e rappresentano ciascuno gli opposti polari, come razionale e spirituale, breve termine e lungo termine, o locale e globale.

Un modello di leadership che dovrebbe essere insegnato a scuola

Gli autori affermano inoltre che i leader devono saper essere, oltre che saper fare: per questo collaborazione e cooperazione sono fondamentali, e dovrebbero essere insegnate già in età scolare. Il modello accademico contemporaneo è invece focalizzato sui risultati individuali, senza riflettere sulla realtà dello spazio di lavoro. La conseguenza diretta di questo approccio è una guida poco efficace da parte dei leader. Il libro affronta infatti anche la necessità di una maggiore parità di opportunità nell’educazione: la Cina, per esempio, sta prestando grande attenzione a un’educazione più equa, incoraggiando attivamente le donne a raggiungere il successo nell’istruzione e a fare carriera, per avere un maggior numero di donne leader.

Il testo si conclude con un focus sull’importanza dell’umiltà nell’ambiente di lavoro e sul falso mito per cui ‘sicurezza di sé è competenza’. Gli autori affermano che non sono la stessa cosa: basta esaminare la gestione dell’emergenza dei leader mondiali per averne un ottimo esempio. Sinclair Beecham, fondatore di Pret-A-Manger, commentando il volume scrive che: “Il mondo degli affari ha bisogno di ragionare sul lungo periodo, non sul breve… ha bisogno di una grande leadership. Ma ha bisogno anche di equilibrio fra successo e sostenibilità. Ecco di cosa parla questo libro.”

Chris Lewis, Pippa Malmgren, The Infinite Leader, Zero State Thinking


Elisa Marasca

Elisa Marasca è giornalista professionista e consulente di comunicazione. Laureata in Lettere Moderne all’Università di Pisa, ha conseguito il diploma post lauream presso la Scuola di Giornalismo Massimo Baldini dell’Università Luiss e ha poi ottenuto la laurea magistrale in Storia dell’arte presso l’Università di Urbino. Nel suo percorso di giornalista si è occupata prevalentemente di temi ambientali, sociali, artistici e di innovazione tecnologica. Da sempre interessata al mondo della comunicazione digital, ha lavorato anche come addetta stampa e social media manager di organizzazioni pubbliche e private nazionali e internazionali, soprattutto in ambito culturale.

Aziende in cerca del loro Maradona

Aziende in cerca del loro Maradona

/
La scomparsa di Diego Armando Maradona va ben oltre i ...
Le nove competenze utili per avere successo

Le nove competenze utili per avere successo

/
Sono state scritte migliaia di pagine sulla leadership contemporanea, ma ...
Il bingo delle cazzate e la ricerca dell’autenticità

Il bingo delle cazzate e la ricerca dell’autenticità

/
Lo chiamano "bullshit bingo" o "buzzword bingo" e letteralmente si ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

2019 © ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano