CSR_sustainability

I Percorsi di Edenred Italia per la sostenibilità ambientale, sociale, economica

People, Planet e Progress. Sono le tre aree tematiche su cui si focalizza Edenred e sulle quali l’azienda che propone soluzioni di welfare con lo scopo di innovare e semplificare il mondo del lavoro ha deciso di puntare nella seconda edizione del suo Bilancio di sostenibilità titolato Percorsi. Il titolo richiama la strada intrapresa dal gruppo dal 2015, quando è stato definito l’impegno per uno sviluppo sostenibile sottoscrivendo il Global compact delle Nazioni unite – un’iniziativa delle Nazioni Unite nata per incoraggiare le aziende di tutto il mondo ad adottare politiche sostenibili e nel rispetto della responsabilità sociale d’impresa – e orientando strategie e azioni al raggiungimento degli obiettivi indicati dall’Agenda 2030. “Rispetto al passato tutte le aziende hanno maggiore consapevolezza del loro ruolo nella società, di quanto impattano sul contesto ambientale, economico e sociale dei territori in cui operano”, dice Fabrizio Ruggiero, Amministratore Delegato di Edenred Italia.

Oggi è sempre più importante valorizzare il concetto di benessere nel senso più ampio del termine, in grado di rispondere ai nuovi bisogni e abitudini che hanno rimesso al centro i valori umani e l’attenzione verso la loro tutela. Stefania Rausa, Direttore Marketing e Comunicazione di Edenred Italia, lo spiega così: “La tecnologia, il digitale e il nuovo modo di lavorare in forma ibrida hanno cambiato le esigenze. Le persone risultano sempre più sensibili alle tematiche di sostenibilità e prediligono le aziende e i brand che agiscono in modo virtuoso”.

Il welfare aziendale ha di certo contribuito ad aumentare la consapevolezza del ruolo sociale che ricoprono le imprese. Allo stesso tempo è cresciuto l’impatto che il benessere delle persone ha nel successo di un’organizzazione, la cui competitività è sempre più connessa ai valori che porta sul mercato e nel territorio in cui opera. Valori condivisi che rappresentano l’incontro tra il risultato economico e l’impatto che l’azienda ha sulla società e sull’ambiente. “La sostenibilità è sempre più un fattore competitivo per le imprese, diventando un prerequisito non solo in termini di relazione con i pubblici esterni, ma anche per accedere a risorse e attirare l’attenzione degli investitori”, continua Rausa.

Il 70% delle imprese – secondo l’Osservatorio Socialis, organizzazione che promuove la crescita e la diffusione degli studi e della conoscenza in merito a imprese sociali, cooperative ed enti no profit – ha nella propria organizzazione una figura dedicata alla Corporate social responsibility (CSR) a conferma dell’esigenza di integrare la sostenibilità nelle prassi aziendali. “Nei prossimi anni, proprio i sistemi di welfare assumeranno sempre più importanza, non solo come strumento di sostegno alla salute e al benessere dei dipendenti, ma come valore aggiunto in termini di sostenibilità, sociale oltre che economica”, è la tesi del Direttore Marketing e Comunicazione di Edenred Italia.

Contribuire per un ecosistema responsabile

Oltre a essere un utile strumento che riassume l’impegno di Edenred Italia in tema di sostenibilità ambientale e sociale, Percorsi illustra la strategia per il futuro della realtà aziendale, segnalando indicatori di performance e target precisi a cui mirare. Nell’ambito delle tre tematiche, “People” raccoglie azioni e ambizioni in tema di benessere delle persone, work-life balance, uguaglianza e inclusione, empowerment femminile, valorizzazione dei talenti. “Vogliamo impegnarci nel miglioramento della vita delle persone; oggi abbiamo un’attenzione diversa, più ad ampio raggio, che va oltre il fattore economico”, continua Ruggiero.

A questo proposito, il player di welfare promuove la diversità e l’inclusione, considerandoli importanti alleati nel processo che portano creatività e innovazione. Per questo motivo nel 2021 ha aderito al Manifesto di Valore D per l’occupazione femminile (l’associazione promuove e incoraggia l’equilibrio di genere e una cultura inclusiva per la crescita delle aziende e dell’Italia) e nel 2020 ha sottoscritto la Carta per le pari opportunità per l’uguaglianza sul lavoro promossa da Fondazione Sodalitas, che si occupa di promozione e sviluppo della sostenibilità e responsabilità sociale d’impresa del nostro Paese. Un impegno che si traduce anche in azioni concrete come la politica, volta a realizzare un equilibrio di genere all’interno dell’azienda; si supporta così la partecipazione femminile, che a oggi ha raggiunto quota 45% nel Top e nel Middle management.

“Planet” riassume, invece, il contributo per la salvaguardia dell’ambiente e della sua integrazione con la strategia di business, che comprende lo sviluppo di soluzioni che aiutino i clienti a ridurre l’impatto ambientale. “Tutti questi elementi ci portano a parlare di sviluppo sostenibile e di importanza del loro ruolo sociale”, afferma Ruggiero. Internamente si fanno azioni per ridurre le emissioni di anidride carbonica grazie, per esempio, all’utilizzo negli uffici di energia elettrica derivante al 100% da fonti rinnovabili. Questa politica completa una serie di azioni, come l’eliminazione della plastica monouso, la pratica della raccolta differenziata e l’utilizzo di lampade led. L’azione del gruppo si proietta anche all’esterno con la promozione di iniziative contro lo spreco alimentare e con l’utilizzo di prodotti con minor impatto ambientale.

Infine con “Progress” si vuole descrivere il dialogo continuo con gli stakeholder finalizzato alla creazione di valore in maniera sostenibile. Il confronto si traduce nel supporto alle aziende nella realizzazione di azioni che possano offrire un contributo alla loro strategia di sostenibilità, come, per esempio, soluzioni di mobilità sostenibile e piani di spostamento casa-lavoro, riducendo l’impatto ambientale derivante dal traffico (un elemento che può essere rendicontato all’interno del Bilancio di sostenibilità di ciascuna azienda).

Incorporare la sostenibilità nella rendicontazione non finanziaria

L’obiettivo per l’azienda è diffondere una cultura del welfare aziendale come un passo importante nel percorso verso la sostenibilità e la creazione di valore condiviso per aziende di ogni dimensione. In questo contesto tutte le imprese hanno un ruolo importante da giocare come soggetti attivi nella transizione verso un nuovo modello di sviluppo e di progresso.

Edenred Italia ha scelto di collaborare con Strategy Innovation, lo spinoff dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, per tracciare un processo che integri gradualmente la CSR nelle strategie aziendali. L’intento è comprendere l’impatto delle soluzioni in termini di sostenibilità e quantificarlo, in modo da poterlo spiegare alle aziende, aiutandole ad aggiungere questo tassello nella loro rendicontazione. Dal 2023, infatti, le organizzazioni devono comunicare il proprio impegno nel loro bilancio nell’ottica di andare sempre più verso un business sostenibile.

“Nel nostro Bilancio di sostenibilità abbiamo voluto raccogliere quanto è stato fatto e quali sono i nostri obiettivi, difficili, ma non impossibili da raggiungere. Sappiamo che nell’ottica dello sviluppo responsabile è importante il contributo di tutti gli attori che fanno parte di un unico ecosistema. Ciascuno con la sua peculiarità può portare il suo contributo in una logica di collaborazione e condivisione”, dice Ruggiero.

corporate social responsibility, Edenred Italia, Fabrizio Ruggiero, Stefania Rausa, Strategy innovation


Avatar

Federica Biffi

Laureata magistrale in Comunicazione, Informazione, editoria, classe di laurea in Informazione e sistemi editoriali, Federica Biffi ha seguito corsi di storytelling, scrittura, narrazione. È appassionata di cinema e si interessa a tematiche riguardanti la sostenibilità, l'uguaglianza, l'inclusion e la diversity, anche in ambito digital e social, contribuendo a contenuti in siti web. Ha lavorato nell'ambito della comunicazione e collabora con la casa editrice ESTE come editor e redattrice.

Yvon Chouinard_Patagonia

Patagonia e la sostenibilità oltre le dichiarazioni di intenti

/
È noto che il concetto di sostenibilità (che triangola ineluttabilmente ...
ESG

Greenwashing, la sostenibilità si dimostra con i dati

/
Richiedere alle aziende dati più dettagliati sui risultati ottenuti in ...
ESG

Creare ambienti sostenibili con l’interdisciplinarietà

/
Un progetto architettonico per la realizzazione di un nuovo distretto ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano