La (lenta) ripresa delle selezioni

Dopo il crollo di aprile, dal mese di maggio 2020 la situazione delle agenzie di recruiting è in miglioramento.

Con il Covid-19 che continua a impattare sul modo di operare delle imprese, le società specializzate in recruiting hanno visto ridursi sensibilmente le proprie attività. Anche se il periodo più nero sembra passato, con le perdite maggiori concentrate nelle prime settimane di emergenza, la selezione del personale vive ancora un momento di down.

Il secondo Covid-19 Impact Report, redatto da APSCo Deutschland (Association of professional staffing dompanies Deutschland), ha esaminato le attività di oltre 200 recruitment firm e agenzie del personale in Germania. Non sono ancora il segno di una ripresa del settore, ma i dati fotografati dal report indicano una stabilizzazione delle perdite. Nel mese di aprile 2020 il 62% delle società tedesche specializzate in recruiting ha visto crollare le entrate tra il 50% e il 100%, percentuale scesa al 32% a maggio.

La leggera risalita sembra esser merito del Kurzarbeit, letteralmente il “tempo breve” o lavoro a orario ridotto, che ad aprile 2020 è stato esteso a gran parte dello staff delle aziende. Il Kurzarbeit, corrispondente alla nostra cassa integrazione, è una delle misure del pacchetto di supporto alle imprese varate dal Governo tedesco. Al momento un’impresa su quattro, tra le compagnie specializzate in recruiting, sta considerando di farvi ricorso almeno per parte del proprio staff.

A maggio 2020 circa la metà delle agenzie esauriranno tra il 41% e l’80% dei contratti di appalto per la fornitura di personale ancora in corso, ma il 57% non segnala grossi cambiamenti nei rapporti con le imprese che si rivolgono a loro per reclutare nuovi lavoratori.

Fonte: Staffing Industry

recruiting, selezione, personale


Giorgia Pacino

Giornalista professionista dal 2018, da 10 anni collabora con testate locali e nazionali, tra carta stampata, online e tivù. Ha scritto per il Giornale di Sicilia e la tivù locale Tgs, per Mediaset, CorCom - Corriere delle Comunicazioni e La Repubblica. Da marzo 2019 collabora con la casa editrice ESTE. Negli anni si è occupata di cronaca, cultura, economia, digitale e innovazione. Nata a Palermo, è laureata in Giurisprudenza. Ha frequentato il Master in Giornalismo politico-economico e informazione multimediale alla Business School de Il Sole 24 Ore e la Scuola superiore di Giornalismo “Massimo Baldini” all’Università Luiss Guido Carli.

Pagare per lavorare in Remote working

Pagare per lavorare in Remote working

/
La proposta della Deutsche Bank: una tassa del 5% su ...
La Zoom fatigue e i forzati dello Smart working

La Zoom fatigue e i forzati dello Smart working

/
Ha finalmente un nome il malessere e il senso di ...
Ambienti flessibili come ufficio del futuro

Ambienti flessibili come ufficio del futuro

/
In Russia il nuovo trend è uno spazio gestito dal ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

2019 © ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano