Tag: Employer branding

Pubblica amministrazione

Il paradosso tra domanda e offerta nella Pa

Chi ha vissuto le realtà delle Pubbliche amministrazioni (Pa) locali negli ultimi vent’anni sa bene cosa è successo. Sotto il baluardo del contenimento della spesa pubblica abbiamo subito anni di blocco delle assunzioni, e altri di blocco parziale del turnover. Oggi ci confrontiamo con il rispetto di parametri di sostenibilità finanziaria che, seppur apparentemente meno rigidi, impongono alle Pa...

Continua a leggere

Se l’azienda si prende cura del personal branding

Chi mai oggi riempirebbe il carrello della spesa pescando a caso dagli scaffali una versione qualsiasi del prodotto a cui si è interessati? Nessuno. Chiunque invece cercherà uno specifico brand, da cui ci si aspetta determinate caratteristiche di qualità, prezzo, varietà e via così. La difesa e il rafforzamento del marchio è una necessità per ogni tipo di prodotto, siano essi oggetti o servizi....

Continua a leggere

La selezione come leva di Employer branding

L’amministrazione di Helsinki, in Finlandia, ha deciso di puntare sul recruitment anonimo (eliminando nome, genere ed età dalle application) per favorire una selezione più equa. La notizia è lo spunto per parlare di strumenti di selezione e assessment. In questa puntata Tiziana Rosato, People & Organization Officer di Missoni, racconta come questi strumenti possano rivelarsi utili per...

Continua a leggere

digital_recruiting

Dal digital recruiting ai Data analytics: le tecnologie al servizio dell’HR

Le ripercussioni del Covid-19 hanno accelerato il cambiamento in atto nel recruiting. La digitalizzazione della Funzione HR e in particolare dei processi di selezione, sfruttando le opportunità offerte dalla tecnologia, dal Machine learning e dall’analisi dei Big data, in realtà, era un processo iniziato ben prima della pandemia. L’emergenza, però, ha imposto alle Risorse Umane la necessità di cercare...

Continua a leggere

L’ascolto come nuova strategia di Employer branding

L’emergenza sanitaria e il lavoro da remoto hanno reso ancora più importante il racconto che le aziende devono fare di loro stesse. Ma attuare una strategia di Employer branding vincente oggi non è facile: dall’interno all’esterno della dimensione aziendale, sono diversi gli aspetti da tenere in considerazione. Manuela Cigliutti, Talent Acquisition Lead di GFT Italia, azienda specializzata...

Continua a leggere

smart_worker

Smart worker nelle nuove organizzazioni

Di momenti difficili è intessuta ogni storia di azienda, come d’altra parte, ogni nostra storia personale. Mai prima d’ora però, in piena era della globalizzazione di mercati, scambi e stili di vita, persone e organizzazioni si sono trovate di fronte al blocco del mondo. Sappiamo bene, mentre leggiamo queste riflessioni, che cosa significa tutto ciò e tutti, indistintamente, ci troviamo affratellati...

Continua a leggere

L’importanza dell’Employer branding per attrarre e motivare il talento in azienda

Con i Millennial, ovvero le persone nate tra il 1980 e il 1995, si è introdotta nella società una nuova concezione di lavoro: nati e cresciuti nell’era della digitalizzazione, si aspettano che tutto possa essere eseguito con software e sono attratti dalle aziende digital friendly che utilizzano strumenti tecnologici e digitali di ultima generazione. Sono anche abituati a convivere con i social network...

Continua a leggere

L’employer branding come antidoto aziendale al coronavirus

Da “pasta, pizza e mandolino” alla pistola sugli spaghetti, simbolo della mafia. Gli stereotipi sugli italiani sono sempre esistiti, ma il coronavirus ne ha aggiunto un altro: oggi il mondo – in particolare l’Occidente e l’Europa – ci considera l’untore di covid-19. È stato anche trasmesso uno spot di una storica trasmissione satirica francese di Canal Plus, Groland Le Zapoi, in cui gli autori scherzano...

Continua a leggere

Employer branding e tecnologie, l’industria è costretta a farsi bella

Un giovane professionista viene selezionato da una grande azienda di Roma per un colloquio. È una multinazionale leader di settore ed è disposta a pagare le spese di viaggio. Ma per il candidato l’offerta si può rifiutare o quanto meno mettere in discussione. Cosa c’è che non va? Non convince il processo di recruiting. Ecco perché il giovane, prima di confermare l’incontro, si confronta con uno...

Continua a leggere

Employer branding oltre la strategia, il coinvolgimento porta benessere

Essere competitivi sul mercato è l’obiettivo di tutte le aziende: si punta a far in modo che il proprio prodotto, o servizio, venga venduto più di quello dei competitor, a garantire maggiore qualità per poter attrarre sempre più clienti, ad aumentare fatturato e profitti. Acquisire nuovi consumatori è anche un modo efficace per creare una buona immagine del prodotto o del servizio, non solo attraverso...

Continua a leggere

employer_branding.jpg

L’incapacità di storytelling delle aziende che fa scappare i talenti

Per le aziende funziona un po’ come per le persone: per posizionarsi nel mercato ed essere competitive hanno bisogno di presentarsi in modo efficace, curare la propria reputazione online, ‘vendere’ al meglio la propria immagine. E attrarre così i migliori talenti in grado di gestire il cambiamento e guidarle nel futuro. Selezionare le persone giuste, però, sta diventando una vera e propria impresa....

Continua a leggere

  • 1
  • 2

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano