Matteo Romano

UnipolSai-Tantosvago, le assicurazioni si allargano nel welfare

In Italia il mercato dei flexible benefit (i beni e servizi che un’azienda può prevedere all’interno del piano di welfare per i propri collaboratori e che non concorrono alla formazione del reddito da lavoro subordinato) sta registrando trend in crescita costanti. Le più recenti analisi di settore indicano che circa 4 milioni di persone fanno già uso di piattaforme per utilizzare i crediti welfare (la platea virtuale è di oltre 18 milioni di dipendenti), con volumi transati che nel 2021 hanno registrato quasi 2 miliardi di euro e che potrebbero arrivare a breve a oltre 10 miliardi su base annua. È in questo contesto che UnipolSai Assicurazioni, la compagnia assicurativa del Gruppo Unipol, è di recente diventata il socio di maggioranza di Tantosvago, società attiva nel mercato dei flexible benefit, acquisendone il 75%.

“L’idea di vendere è nata dal fatto che eravamo alla ricerca di partner che aiutassero l’azienda a evolversi, perché abbiamo una fetta di mercato aperta insieme con la fornitura del flexible benefit. Rispetto a un partner finanziario, quindi, ne abbiamo preferito uno industriale strutturato come Unipolsai, che ci permette di crescere”, dichiara in esclusiva per Parole di Management Matteo Romano, CEO e Founder di Tantosvago (Società Benefit).

L’assetto manageriale del provider rimane lo stesso, con Romano a capo della società: “UnipolSai continuerà a essere uno dei 60 operatori cui forniamo servizi. A sua volta, il partner si vuole impadronire del valore aggiunto della filiera verticale dei flexible benefit per il welfare, integrandola con la sua offerta di Mobility e Property”. Dopo l’acquisizione, infatti, l’offerta di Tantosvago (che prevede offerte incentrate su viaggi, sport, tempo libero, eventi fino a servizi specifici per il benessere della persona e della famiglia) si arricchisce dell’inserimento di prodotti sanitari e previdenziali UnipolSai, oltre ad altre proposte appartenenti alla sfera del Beyond Insurance Unipol, come il telepedaggio. “UnipolSai amplierà il suo catalogo di beni e servizi grazie a Tantosvago, e noi riceveremo una vigorosa spinta per concretizzare nuove innovative soluzioni: così facendo gli altri provider operanti nel settore dei flexible benefit che utilizzano il catalogo Tantosvago potranno offrire una maggiore gamma di beni e servizi”, riassume Romano.

L’operazione si inserisce nell’ambito della direttrice strategica Beyond Insurance Enrichment del Piano Industriale Unipol 2022-24 Opening New Ways, in particolare nell’ecosistema welfare, attraverso cui il colosso delle assicurazioni intende rafforzare la propria presenza nel mercato del welfare, lanciando una piattaforma ottimizzata per i settori delle Piccole e medie imprese (PMI) e Corporate.

UnipolSai, Tantosvago, Matteo Romano, flexible benefit


Elisa Marasca

Elisa Marasca

Elisa Marasca è giornalista professionista e consulente di comunicazione. Laureata in Lettere Moderne all’Università di Pisa, ha conseguito il diploma post lauream presso la Scuola di Giornalismo Massimo Baldini dell’Università Luiss e ha poi ottenuto la laurea magistrale in Storia dell’arte presso l’Università di Urbino. Nel suo percorso di giornalista si è occupata prevalentemente di temi ambientali, sociali, artistici e di innovazione tecnologica. Da sempre interessata al mondo della comunicazione digital, ha lavorato anche come addetta stampa e social media manager di organizzazioni pubbliche e private nazionali e internazionali, soprattutto in ambito culturale.

I nuovi fringe benefit ridefiniscono il welfare aziendale

I nuovi fringe benefit ridefiniscono il welfare aziendale

/
Le modifiche al welfare aziendale decise dal Governo con la ...
Che fine fanno i soldi investiti nel welfare?

Che fine fanno i soldi investiti nel welfare?

/
I numeri relativi agli investimenti sul welfare sono sorprendenti: lo ...
Se le imprese mettono una pezza pure al caro vita

Se le imprese mettono una pezza pure al caro vita

/
Come da tradizione, nel 2022 il dizionario Collins ha scelto ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano