Blockchain.jpg

Contro la pandemia filiere trasparenti con la Blockchain

Si chiama “Tech against Corona”. È l’iniziativa di un consorzio di imprese olandesi che hanno deciso di fornire gratuitamente al Governo l’accesso a tecnologie innovative che possono rivelarsi utili per contrastare il Covid-19.

Tra queste, c’è Tymlez, azienda DLT (Distributed ledger technology), che ha offerto la sua piattaforma di Blockchain così come la tecnologia di base per riorganizzare l’ecosistema dei presidi medici attraverso una piattaforma che faccia incontrare domanda e offerta. La Blockchain di Tymlez verrà utilizzata per assicurare trasparenza lungo la filiera, evitando comportamenti predatori come l’aumento dei prezzi legato alla pandemia da coronavirus.

Molte compagnie tecnologiche olandesi stanno dando il loro contributo: Cybersprint fornisce servizi di sicurezza agli ospedali, Taxion si è offerta di amministrare online in modo gratuito i sistemi per organizzare le attività dei volontari, Compumatica migliorerà le connessioni Internet di chi lavora da casa in settori essenziali. La compagnia olandese di telecomunicazione KPN provvederà a fornire insieme a Microsoft i sistemi informatici necessari come parte dell’iniziativa.

Infine, nei Paesi Bassi anche la criptovaluta Bitcoin è stata reclutata nella lotta al coronavirus: la Croce Rossa Olandese, infatti, accetta donazioni in Bitcoin sul proprio sito. Seguendo in questo l’esempio italiano: il Comitato Colli Albani della Croce Rossa Italiana di Roma ha raccolto 10mila euro in Bitcoin e altre criptovalute per acquistare materiale sanitario.

Fonte: Coin Telegraph

innovazione tecnologica, Olanda, coronavirus imprese, blockchain, Tech against Corona


Giorgia Pacino

Articolo a cura di

Giornalista professionista dal 2018, da 10 anni collabora con testate locali e nazionali, tra carta stampata, online e tivù. Ha scritto per il Giornale di Sicilia e la tivù locale Tgs, per Mediaset, CorCom - Corriere delle Comunicazioni e La Repubblica. Da marzo 2019 collabora con la casa editrice ESTE. Negli anni si è occupata di cronaca, cultura, economia, digitale e innovazione. Nata a Palermo, è laureata in Giurisprudenza. Ha frequentato il Master in Giornalismo politico-economico e informazione multimediale alla Business School de Il Sole 24 Ore e la Scuola superiore di Giornalismo “Massimo Baldini” all’Università Luiss Guido Carli.

Estonia e Islanda, i paradisi (europei) degli smart worker

Estonia e Islanda, i paradisi (europei) degli smart worker

/
A bordo piscina, alle pendici di una montagna innevata o ...
Cambiare lavoro per non rinunciare allo Smart working

Cambiare lavoro per non rinunciare allo Smart working

/
Cambiare (di nuovo) abitudini non è facile. Dopo il periodo ...
Liberiamoci dalle video call con lo Zoom-free day

Liberiamoci dalle video call con lo Zoom-free day

/
Per molte aziende, alle prese con la gestione di una ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano