Red Hat espande il business a mid market e PMI

La pandemia di Covid-19 ha dato una spinta decisiva alla digitalizzazione delle imprese, comprese quelle di piccole dimensioni che fino a prima dell’emergenza sanitaria non avevano dato priorità agli investimenti in ambito IT e in particolare nel cloud.

Va in direzione del mid market e delle PMI la strategia del 2021 di Red Hat, leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, che oltre a consolidare il mercato large enterprise punta a espandere il proprio business rivolgendosi alle aziende medio-piccole che stanno digitalizzando i loro processi.

Per questo, Red Hat ha lanciato una campagna per selezionare nuovi partner dedicati proprio al mid market, con lo scopo di creare un solido ecosistema in grado di favorire la digitalizzazione delle PMI. In particolare, la società punta a entrare in una serie di mercati verticali (dalla Moda all’Automotive) con soluzioni flessibili e modulabili in grado di andare incontro alle esigenze delle imprese di questi settori.

Il canale gioca un ruolo decisivo

D’altra parte, il mercato Small and Medium-Sized Businesses (SMB) ha visto una crescita a doppia cifra nel 2020 (nonostante le difficoltà legate alla crisi pandemica) e l’approccio consulenziale del canale può risultare decisivo per implementare con successo le soluzioni digitali anche all’interno delle PMI.

Il compito di sviluppare ulteriormente le partnership commerciali e tecnologiche attive sul mercato italiano, a supporto di un modello di business sempre più ricco, è affidato a Thomas Giudici, nominato a luglio 2020 Channel & Alliance Manager di Red Hat Italia.

Infine, sempre nell’ottica di allargare il proprio ecosistema, Red Hat ha la possibilità di dialogare con i partner di IBM (che nel 2018 ha acquisito la società fornitrice di soluzioni open source) per creare ulteriori sinergie di business.

digitalizzazione PMI, Red Hat, mid market


Avatar

Gabriele Perrone

Gabriele Perrone, giornalista professionista con oltre 10 anni di esperienza, è redattore della casa editrice ESTE. Nel corso della sua carriera ha lavorato per importanti gruppi editoriali, dove ha maturato competenze sia in ambito redazionale sia nelle pubbliche relazioni. Negli anni si è occupato di economia, politica internazionale, innovazione tecnologica, management e cultura d'impresa su riviste cartacee e giornali online. Ha presentato eventi e ha moderato tavole rotonde con protagonisti manager di aziende di fronte a professionisti di vari settori in location di alto livello. Tra le sue esperienze lavorative precedenti, ci sono quelle al quotidiano online Lettera43.it e in LC Publishing Group, oltre a numerose collaborazioni con testate italiane e straniere, da Pambianco all'Independent. Laureato in Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Milano, ha conseguito un postgraduate diploma alla London School of Journalism.

Digital_education

L’interdisciplinarietà per gestire digitale e sostenibilità

/
Nonostante la crescente domanda di professionisti nelle scienze, tecnologie, ingegneria ...
2022_Considi_AD Gianni Dal Pozzo_Presidente Fabio Cappellozza

Società benefit e ora Spa: l’evoluzione di Considi

/
Non è usuale che – di questi tempi – gli ...
Digitale

La tecnologia come bussola per la transizione digitale

/
In un’epoca di grandi cambiamenti, la transizione digitale diventa la ...

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24
EMAIL: redazione.pdm@este.it - P.I. 00729910158

© ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - 20125 Milano